Le riviste Ringier si trasferiscono a Lenzburg?

Le redazioni di numerose grandi riviste della joint venture di Ringier e Axel Springer dovranno presto trasferirsi. Secondo Schweiz am Sonntag, Lenzburg sarebbe in cima alla lista.

Ringier e Axel Springer stanno cercando una casa comune di 10'000 metri quadrati per 450 dipendenti per la loro prevista joint venture nel settore delle riviste. Il contratto è stato firmato dalle due case mediatiche a settembre (Werbewoche.ch ha riportato). Tra gli altri, le redazioni delle riviste Schweizer Illustrierte, Glückspost, Beobachter, Handelszeitung, Bilanz, Landliebe, Bolero e Tele sono interessate dal trasferimento. I giornali (ad eccezione dello staff zurighese di Le Temps) e le redazioni della Svizzera francese non si trasferiscono nella nuova sede.

Unbenannt-4_113
450 giornalisti si trasferiranno presto qui? (Foto: hae)

Secondo una ricerca di Schweiz am Sonntag, la nuova sede potrebbe non continuare ad essere Zurigo, come precedentemente ipotizzato dai giornalisti interessati, ma Lenzburg nel cantone di Argovia. Sul sito ex Hero, vicino alla stazione ferroviaria, si stanno costruendo 20.000 metri quadrati di uffici e 500 appartamenti. Per inciso, uno di loro è stato recentemente occupato dal caporedattore di Swiss Illustrated Werner de Schepper - "pura coincidenza", dice. Ci sono già stati dei colloqui tra Ringier e Urs Hofmann, presidente del governo argoviese, e la settimana scorsa una delegazione di Lenzburg ha visitato Ringier a Zurigo.

Unbenannt-24_22
Il quartiere "Im Lenz" sarà costruito sul sito ex Hero entro il 2017: Losinger Marazzi)

Non solo le radici argoviesi della casa mediatica di Zofingen parlano per la nuova sede, ma anche i vantaggi fiscali e i prezzi immobiliari più favorevoli rispetto a Zurigo. Inoltre, Lenzburg può essere raggiunta in treno da Zurigo in poco meno di 20 minuti.

Unbenannt-25_15

Il portavoce di Ringier, Edi Estermann, non vuole commentare specificamente il tema di Lenzburg, ma conferma che si stanno esaminando anche località in Argovia. Si spera di poter prendere una decisione nelle prossime settimane. Anche Axel Springer avrà voce in capitolo. Ralph Büchi, presidente International Axel Springer SE, si dice che preferisca due possibili sedi alternative a Zurigo al sito di Hero a Lenzburg. (hae)
 

(Visitato 40 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento