De Weck: l'online sta diventando sempre più importante

Nel suo discorso di apertura al Communication Summit di quest'anno, il direttore generale della SRG Roger de Weck ha spiegato perché l'online sta diventando sempre più importante per il servizio pubblico.

deweck

Secondo de Weck, la portata della televisione è diminuita significativamente negli ultimi anni e gli spettatori accedono sempre più ai programmi via internet piuttosto che attraverso i canali televisivi. I giovani in particolare devono essere attratti dai formati attraverso siti web o social forum attraenti. La fusione di immagine, suono e testo su internet rende anche impossibile una divisione tra immagine/suono e testo tra la SSR e gli editori.

La globalizzazione del mondo dei media - in termini di contenuto, distribuzione e mercato pubblicitario - sta cambiando la situazione tra gli editori e la SSR. I dollari della pubblicità fluiscono sempre più all'estero attraverso le finestre pubblicitarie dei canali stranieri. La crescente importanza del mercato pubblicitario su internet, in cui la quota della concorrenza straniera è ancora più alta, aumenta questa tendenza - e con essa il substrato finanziario del giornalismo svizzero diventa sempre più scarso. Dobbiamo ripensare, ha chiesto de Weck. "Si continua a parlare del centro mediatico svizzero nelle categorie come se la globalizzazione di questo centro mediatico non esistesse. Come se fossimo sotto una copertura di formaggio. Come se ci fosse un gioco a somma zero tra la SSR e i media privati sotto questa campana di formaggio". Questo non ha niente a che vedere con la realtà, in cui Facebook e Google hanno una quota del 60-70% del mercato pubblicitario del futuro. (imp)

All'articolo sul Vertice della comunicazione

 

(Visitato 19 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento