"La manipolazione non può mai essere completamente esclusa".

Ricerca su Internet Le misure adottate aumenterebbero notevolmente gli ostacoli per futuri attacchi di hacker, spiega Christine Diemand, project manager del Net-Audit manipolato.

Ricerca su Internet Le misure adottate aumenterebbero notevolmente gli ostacoli per futuri attacchi di hacker, spiega Christine Diemand, responsabile del progetto manipolato Net-Audit.WW Perché i nomi dei truffatori non vengono resi noti? E perché sono stati colpiti tre siti web molto diversi, tutti appartenenti a operatori diversi? Christine Diemand Le indagini sono attualmente in corso. Non posso fornire alcun nome. Né posso dire come sia avvenuta la scelta dei siti manipolati. Noi stessi non lo sappiamo.
La pubblicazione del nome non sarebbe già necessaria per limitare i danni?
È ancora troppo presto per parlare di misure. I prossimi passi sono attualmente in fase di discussione.
Come sono state scoperte le manipolazioni?
Abbiamo ricevuto una soffiata dalla persona che ha effettuato le manipolazioni. Questo è stato il fattore scatenante. Successivamente abbiamo avviato indagini più approfondite.
C'è il sospetto che sia stata commessa una frode in passato?
La manipolazione non può mai essere completamente esclusa. In linea di principio, tuttavia, presumiamo che i partecipanti al Net-Audit siano disposti a collaborare e non abbiano intenzioni fraudolente. Questo vale anche per tutte le altre statistiche. Si tratta sempre di rapporti di fiducia in cui Wemf fa affidamento anche sul rispetto delle regole da parte dei partecipanti.
Net-Audit è stato lanciato solo a febbraio di quest'anno: Spingere la
Le manipolazioni sono avvenute a causa dei problemi di avvio dello studio?
Non proprio. Dopo tutto, non siamo gli unici a utilizzare il sistema Net-Audit. Le organizzazioni interessate, che misurano l'utilizzo di Internet in Germania e Austria, lavorano esattamente con lo stesso strumento. Tuttavia, finora non è stato identificato alcun caso di frode analogo.
È inoltre sorprendente la forte crescita del gruppo di audit della rete dal momento della
è cresciuto: ha iniziato con dieci siti web. Ora, solo
Quasi otto mesi dopo, ce ne sono già 60. Il reparto di controllo è stato sopraffatto?
No. Con l'aumento del numero di partecipanti, abbiamo dovuto comunque ampliare il nostro supporto tecnico. Per questo motivo, oggi abbiamo una capacità notevolmente superiore rispetto all'inizio. Anche le nostre competenze sono state ulteriormente rafforzate. In sostanza, non ci dispiace affatto che la manipolazione sia avvenuta in un momento in cui stiamo già lavorando per ottimizzare ulteriormente i nostri processi.
Il Wemf analizza anche l'utilizzo del web con gli studi MA Net e MA Comis.
Potete garantire che non ci siano manipolazioni?
Gli studi MA Net e MA Comis sono fondamentalmente diversi da Net-Audit: questi due studi non misurano l'accesso, ma l'utilizzo. Solo per questo motivo, il gestore di un sito non può esercitarvi alcuna influenza. Anche in questo caso si può escludere la manipolazione tecnica da parte di persone non direttamente coinvolte nella conduzione dello studio, come nel caso della frode scoperta.
Christine Diemand.
Intervista: Daniel Schifferle

Altri articoli sull'argomento