Offensivo per la stampa

Stampa "Solo una pubblicità può farlo": questo è il motto sotto il quale l'Associazione svizzera della stampa lancia una nuova offensiva - e impiega dieci agenzie.

Stampa "Solo una pubblicità può farlo": questo è il motto con cui l'Associazione svizzera della stampa lancia una nuova offensiva - e impiega dieci agenzie. "L'obiettivo della campagna d'immagine è di posizionare la pubblicità della stampa sul mercato come potente, varia e attraente", spiega Daniel Ehrat. Il direttore editoriale e di marketing del St.Galler Tagblatt è il presidente di un gruppo di lavoro dell'Associazione della stampa svizzera (VSP) che ha commissionato questa campagna su larga scala. In ufficio, l'idea è supervisionata da Toni Vetterli, responsabile del marketing, insieme al project manager Pepi Burch. Il motto e il design della campagna sono stati sviluppati dall'agenzia pubblicitaria Matter & Partner. Nella precedente campagna dell'anno scorso, gli amministratori delegati di aziende ad alta intensità pubblicitaria hanno spiegato in testimonianze perché la stampa è indispensabile per la loro pubblicità. Circa 80 giornali e riviste della Svizzera tedesca, francese e italiana hanno pubblicato i cinque annunci a tutta pagina per circa sette mesi.
Non più una sola, ma dieci agenzie pubblicitarie sono ora per creare un sequel. Nella nuova campagna, a queste agenzie pubblicitarie è stato chiesto di guardare in modo creativo i vantaggi della pubblicità sulla stampa e di comunicarli. Le dieci agenzie - che servono anche la stampa come clienti - hanno dovuto creare una pubblicità per l'annuncio all'interno di un quadro di design. L'affermazione "Solo una pubblicità può farlo" è stata data.
Il fatto che un dialogo sulle diverse qualità della pubblicità su carta stampata doveva naturalmente svilupparsi nelle agenzie partecipanti durante la creazione dei soggetti pubblicitari era "un effetto collaterale desiderato", dice Burch.
I primi tre soggetti sono stati creati da Weber Hodel Schmid, Zurigo, così come Contexta, Berna, e Festland, San Gallo. Altre pubblicità seguiranno da cR DDB, Basilea, così come le agenzie di Zurigo Euro RSCG Partner, GGK, Guy Benker, Matter & Partner, Wirz Werbung e Ruedi Wyler.
"Nuovo concorso creativo "Le agenzie sono compensate per i loro sforzi con una somma forfettaria di 5000 franchi svizzeri ciascuna. Inoltre, la stampa degli annunci in circa l'80 per cento di tutti i titoli di stampa in Svizzera offre naturalmente una piattaforma per la pubblicità propria delle agenzie - se vogliono usarla. La campagna potrebbe anche essere intesa come una competizione creativa. Il piè di pagina di ogni annuncio recita: "Ecco come l'agenzia xy pubblicizza l'annuncio".
Quando la campagna è stata lanciata all'inizio di giugno, gli editori di oltre 70 titoli avevano promesso il loro sostegno alla campagna con spazi pubblicitari gratuiti. Altri si uniranno nel corso della campagna, come l'esperienza delle campagne precedenti ci ha insegnato. Publimedia si occupa "con gratitudine" della programmazione degli annunci. La trasmissione dei dati sarà gestita esclusivamente tramite PrintOnline.
I soggetti degli annunci sono ora disponibili su www.schweizerpresse.ch. Alla fine dell'anno, i lettori potranno votare il loro soggetto preferito tramite coupon e Internet e partecipare così a un lucroso concorso. L'agenzia pubblicitaria dell'annuncio vincitore sarà premiata con lo Swiss Press Award 2004 durante la conferenza dell'Epifania.
Tra le varie misure che accompagnano l'offensiva della stampa, l'Istituto dei media dell'Associazione svizzera della stampa offre anche un workshop su "Influenzare le decisioni strategiche dei media". L'obiettivo del corso è quello di stabilire i consulenti di vendita sul campo come interlocutori competenti nei confronti dei contatti sul mercato. Inoltre, lo strumento di pianificazione "Best Practice" è stato aggiornato e ripubblicato per la quarta volta. Infine, all'inizio di maggio, il OneStopShop www.media search.ch è stato lanciato come previsto con un'offerta di contenuti aggiornata di oltre 400 link.
Mainland (in alto), Weber Hodel Schmid (a sinistra) e Contexta inaugurano la serie di campagne pubblicitarie dell'Associazione svizzera della stampa.

Andreas Panzeri

Altri articoli sull'argomento