Aiuto al calcolo per gli inserzionisti su Internet

Internet marketing MMXI riempie un vuoto nel mercato con un nuovo strumento di pianificazione per internet - ma il suo prezzo non paga nemmeno per le grandi agenzie di media.

Internet marketing MMXI riempie un vuoto nel mercato con un nuovo strumento di pianificazione per Internet - ma il suo prezzo non vale la pena nemmeno per le grandi agenzie di media.La pianificazione delle campagne su Internet assomigliava a una lotteria - gli inserzionisti dovevano consultare sistemi sviluppati in proprio se volevano sapere quali siti erano più adatti a collocare i loro messaggi pubblicitari. Dovevano anche decidere da soli quali risultati di ricerca usare per valutare un sito. La ragione di ciò era la mancanza di dati affidabili sull'efficacia della pubblicità su Internet e l'assenza di uno strumento di pianificazione utile - uno stato di cose che faceva poco per promuovere l'uso di Internet come piattaforma pubblicitaria.
MMXI Svizzera e Nielsen Netratings hanno fatto un passo nella giusta direzione. A Zurigo, le due società cooperanti hanno presentato un nuovo approccio. Lo strumento di pianificazione online sviluppato da Nielsen Netratings sotto il nome di WebRF (Web Reach and Frequency) promette una "trasparenza senza precedenti" per Internet.
Per esempio, lo strumento permette la pianificazione di campagne per mercati target liberamente definibili - con un budget predefinito allo stesso tempo. Dopo aver inserito questi parametri, lo strumento sputa fuori le pagine e i siti che hanno la quota più alta all'interno del gruppo target ricercato.
Analisi ad ampio raggio Tra le altre cose, WebRF fornisce valutazioni di gruppi target secondo la demografia degli utenti, ma sono disponibili anche selezioni secondo le affinità. Anche possibile: analisi all'interno di una selezione di elenchi di domini, siti o pagine preselezionati.
La chiave del nuovo strumento
sta nella combinazione dei dati raccolti da MMXI e Nielsen Netratings sul comportamento degli utenti di Internet con una nuova soluzione software. Questo permette di realizzare diverse analisi basate sulla portata e la frequenza dei contatti.
Coloro che vogliono implementare questo strumento devono scavare a fondo nelle loro tasche. Come ha spiegato Stefan Raum, Senior Director Sales & Marketing di Nielsen Netratings, WebRF costa all'utente tra i 13.000 e i 22.000 euro all'anno - a seconda che un'agenzia acquisti l'intero pacchetto di servizi o solo parti di esso. Troppo, hanno detto i rappresentanti delle agenzie di media presenti alla presentazione.
Urs Rueb, direttore Media Edge|CIA, ha detto a Werbewoche che lo strumento non avrebbe pagato - misurato rispetto ai volumi di prenotazione relativamente bassi per internet. "Solo le grandi agenzie web possono permetterselo", ha sottolineato. L'agenzia di media che dirige - la più grande della Svizzera - non acquisterebbe certamente lo strumento. Tuttavia, era soddisfatto dell'approccio e ha detto: "La direzione è giusta". Dopotutto, ha aggiunto Urs Wolfensberger, Managing Director MMXI Svizzera, ci sono anche varianti per far parte di WebRF con importi minori.
Oggi, il Nord America rappresenta ancora la maggior parte degli utenti Internet del mondo - ma nel 2005, l'Europa sarà in testa.

Daniel Schifferle

Altri articoli sull'argomento