Come sarà il business del Natale nel 2022? Cinque previsioni

Secondo lo Shopping Index di Salesforce, l'inflazione avrà un impatto marcato sulla prossima stagione dello shopping natalizio: si prevede che la fedeltà al marchio diminuirà, le vendite online diminuiranno, la consapevolezza dello shopping diventerà più sostenuta - ma anche che l'interesse per i NFT aumenterà.

Valori in calo nelle vendite online globali (fonte: Salesforce Shopping Index).

L'inflazione sta causando problemi ai consumatori. Gli effetti sulle vendite natalizie sono prevedibili. Salesforce Presupponeche la modesta crescita delle vendite natalizie nel 2021 potrebbe preludere a quella di quest'anno. Questa tendenza è confermata dai dati del Indice degli acquisti di SalesforceNel secondo trimestre del 2022, le vendite digitali globali sono diminuite del 6% rispetto all'anno precedente. Già in aprile la Federazione svizzera del commercio al dettaglio ha Fatturato in calo nel commercio online registrato.

Inoltre, i prezzi sono aumentati dall'inizio del 2021. I consumatori di tutto il mondo hanno ordinato online il 12% in meno rispetto allo stesso periodo del 2021, e questo processo si è accelerato dalla primavera del 2022. Salesforce vede una maggiore concorrenza tra i marchi, poiché i consumatori acquisteranno meno articoli da meno fornitori.

Luca Pastorino, responsabile vendite di Salesforce Svizzera, afferma: "Quello che sta accadendo a livello mondiale sta emergendo anche in questo Paese. I rivenditori svizzeri si sono sempre adattati alle mutevoli esigenze dei clienti e alle sfide tecniche. I retailer svizzeri sono all'avanguardia nelle offerte omnichannel, ma anche per loro è un anno difficile in queste circostanze e devono ripensare le strategie". 

Cinque previsioni per il business natalizio

Previsione 1: lo shopping natalizio inizia prima

I consumatori acquisteranno i loro regali di Natale prima del 2022 per evitare gli aumenti di prezzo dovuti all'inflazione e per assicurarsi di ricevere i regali in tempo nonostante la scarsità delle forniture. Il Indice degli acquisti Secondo un sondaggio, il 42% dei consumatori di tutto il mondo prevede di acquistare i regali ben prima di novembre. Sperano di ricevere i loro regali prima che i prezzi aumentino troppo.

Previsione 2: la fidelizzazione dei clienti diventerà più difficile

Nel 2020 e 2021, la fedeltà dei clienti si è spostata fortemente verso la convenienza e la sicurezza, in quanto i consumatori desiderano un'esperienza di acquisto senza attriti. Ora, con l'inflazione in aumento, la fedeltà dei clienti si sta spostando di nuovo - questa volta verso il valore, o "cosa ottengo per i miei soldi?". Secondo Sondaggi da Salesforce metà dei consumatori cambierà marca quest'anno a causa dell'aumento dei prezzi. Ciò significa che 2,5 miliardi di clienti in tutto il mondo potrebbero abbandonare il loro marchio a favore di un concorrente più economico. L'esperienza del cliente, online e offline, sta diventando fondamentale per il successo.

Previsione 3: il negozio al dettaglio guida la crescita su tutti i canali

L'anno scorso, il retail brick-and-mortar ha influenzato in modo significativo le vendite digitali, in quanto i dipendenti del negozio si sono distinti per il loro ruolo di esperti di fulfilment, consulenti, social influencer e digital stylist. Di fatto, i rivenditori brick-and-mortar influenzano oggi il 60% degli ordini digitali. Quest'anno, con la ripresa della piena operatività dei negozi, è probabile che i consumatori vi si riversino in numero ancora maggiore. Ciò che conta di più per loro è l'esperienza personale che hanno perso durante la pandemia. Le aziende che vendono sia nei negozi che online hanno la possibilità di crescere più rapidamente dei fornitori di e-commerce puro. La fusione tra negozi digitali e fisici aumenta il valore di ciascun canale. Salesforce prevede che le aziende con negozi "brick-and-mortar" aumenteranno le loro vendite online 1,5 volte più velocemente di quelle che non ne hanno.

Previsione 4: I consumatori acquistano in modo sostenibile

Negli ultimi due anni, la fiducia in un'azienda e la produzione ecologica sono diventate più importanti. Nella sua ultima Rapporto sullo stato del cliente connesso Salesforce ha rilevato che l'88% dei consumatori si aspetta che i marchi e i rivenditori dichiarino chiaramente i loro valori. Il 64% degli intervistati si allontanerà da un marchio se i valori dell'azienda non sono in linea con i propri.

Questo è particolarmente vero quando si tratta di ambiente: dopo Sondaggi da Salesforce L'83% dei consumatori di tutto il mondo cercherà marchi e prodotti sostenibili quest'anno. In effetti, le pratiche ambientali di un'azienda sono il fattore più importante nelle decisioni di acquisto dopo il modo in cui tratta i clienti e i dipendenti, con l'importanza delle iniziative di sostenibilità prima delle misure di diversità e giustizia economica.

Previsione 5: I rivenditori testeranno le gocce NFT

Ad ogni Natale ci sono dei regali "da urlo". Gli oggetti da collezione di questa stagione provengono direttamente dal metaverso: In effetti, il 46% dei consumatori intervistati ha dichiarato di stare valutando l'acquisto di NFT (Non Fungible Token), beni digitali che rappresentano qualcosa di unico o raro e sono memorizzati su una blockchain. Può trattarsi di una versione virtuale di un oggetto reale o di un oggetto da collezione digitale. I consumatori più giovani, in particolare, hanno intenzione di acquistare gli NFT. La Generazione Z è quattro volte più propensa dei Baby Boomers ad acquistare quest'anno un prodotto fisico se è collegato a una versione digitale.

Gli acquisti NFT sono ancora in fase esplorativa. Salesforce prevede che circa mezzo milione di NFT saranno acquistati da rivenditori e produttori tra novembre e dicembre, per un valore di mercato totale potenziale di 54 milioni di dollari.

Le sfide economiche e l'evoluzione delle preferenze dei consumatori fanno sì che una strategia basata sui dati sia fondamentale per rispondere in tempo reale a condizioni in continua evoluzione.


Il Indice dello shopping di Salesforce online

Altri articoli sull'argomento