L'identità del marchio Jung von Matt mette in movimento Faigle

Insieme a Jung von Matt Brand Identity, l'azienda familiare Faigle ha modernizzato il suo posizionamento, l'architettura del marchio e l'esperienza con il marchio.

FaigleCome partner per l'input, l'output, l'outsourcing e le soluzioni 3D, Faigle è da oltre 85 anni sinonimo di qualità, servizio e innovazione. Nel corso degli anni è emersa una vasta gamma di prodotti e servizi che ha reso difficile l'orientamento, sia all'interno che all'esterno.

Per risolvere questa sfida, gli esperti di brand di Jung von Matt Brand Identity hanno innanzitutto lavorato con Faigle per affinare il suo posizionamento: Faigle è un partner visionario che guida le aziende verso il futuro con soluzioni personalizzate e il miglior servizio. Un marchio di potere per il mondo digitale.

Per questo potere, la gamma di servizi è stata raggruppata, l'architettura del marchio è stata ripensata e il numero di marchi è stato ridotto. Per dare al marchio un impatto ancora maggiore, il design è stato modernizzato e reso più digitale.

Complesso e vivace

Il fulcro del nuovo aspetto è costituito dal marchio verbale e dalla chiave visiva. Il nuovo marchio trasmette l'accessibilità e il dinamismo dell'azienda con lettere minuscole in corsivo. La complessità della gamma di servizi è illustrata dalla key visual, che si basa sui flussi di dati di una matrice di codici ed è in continuo movimento. Insieme a una palette di colori vivaci, diventa un elemento di design vivace con un alto valore di riconoscimento.

Il brand design esprime il marchio in tutti i punti di contatto digitali e analogici e deve rendere tangibile il posizionamento affinato. Oltre al look and feel per il web e i social media, sono stati sviluppati anche concetti di design per la moda aziendale, le scritte sui veicoli e la cancelleria, attualmente in fase di implementazione.


Responsabile a Faigle: Tanja Arnold (responsabile marketing). Responsabile di Jung von Matt Brand Identity: Diana Geissel (strategia e gestione del progetto) Piera Wolf, Loraine Olalia, Christina Widmann (design).

(Visitato 137 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento