Chiamate pubblicitarie non richieste di assicurazione sanitaria: 80 segnalazioni - ma solo due multe

Quest'anno la commissione di vigilanza competente ha ricevuto 80 segnalazioni di violazioni del divieto di chiamate non richieste di assicurazione sanitaria. Ma solo due intermediari sono stati puniti per questo.

Krankenkassen-WerbeanrufeDall'inizio dell'anno, un "Accordo di ramo intermediari nell'assicurazione sanitaria" regola, tra l'altro, il cosiddetto cold calling, cioè il contatto di potenziali clienti da parte degli intermediari senza previa consultazione o senza tener conto dell'asterisco nell'elenco telefonico.

Questo permetterebbe di distinguere gli intermediari rispettabili da quelli che non aderiscono agli standard di qualità, ha annunciato lunedì la commissione di vigilanza. Ha la responsabilità di garantire il rispetto dell'accordo. Le multe per le infrazioni gravi possono arrivare fino a 100.000 franchi per l'assicurazione di base e 500.000 franchi per l'assicurazione complementare.

Quest'anno, la Commissione ha ricevuto 80 rapporti di violazioni dell'accordo interprofessionale. L'anno scorso ci sono stati 300 rapporti, come ha detto il presidente della Commissione Lucius Dürr su richiesta.

La diminuzione sembra indicare che l'accordo "sta cominciando a dare frutti" e che l'autoregolamentazione sta funzionando, ha detto. Ma solo due denunce hanno portato a sanzioni con multe di 15.000 franchi e spese procedurali di altri 10.000 franchi. Le sanzioni non sono ancora legalmente vincolanti.

In 29 casi non è stato aperto alcun procedimento, ha detto Dürr. La ragione era che i casi spesso non potevano essere assegnati a un assicuratore specifico.

Commissioni regolamentate

Parallelamente, la Commissione di vigilanza ha specificato i limiti massimi delle commissioni per il brokeraggio dell'assicurazione sanitaria. Per la conclusione di un contratto nell'assicurazione di base, questo ammonta a un massimo di 70 CHF, per le assicurazioni complementari a un massimo di 12 premi mensili.

Questi importi massimi non possono anche essere superati a causa di servizi di consulenza aggiuntivi - come per un'applicazione sanitaria, per esempio, la Commissione ha informato. Inoltre, nessun compenso aggiuntivo può essere versato quando si consiglia a clienti stranieri con un maggiore bisogno di informazioni.

L'accordo industriale era stato firmato da una grande maggioranza di assicuratori. Essi rappresentano più del 90% degli assicurati. La commissione di vigilanza sarebbe favorevole a che l'accordo sia dichiarato generalmente vincolante.

Il Consiglio federale ha adottato un messaggio corrispondente con modifiche alla legge federale sulla regolamentazione della mediazione assicurativa in maggio. Questa settimana, il Comitato della Salute del Consiglio Nazionale ne sta discutendo.

(Visitato 149 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento