Stefan Schöbi diventa CEO di StiftungSchweiz

Il Consiglio di amministrazione di StiftungSchweiz ha nominato Stefan Schöbi nuovo CEO. Succede a Peter Buss, che ha fondato la piattaforma dieci anni fa. Allo stesso tempo, un consorzio di fondazioni di nuova formazione si unisce a StiftungSchweiz con una quota di minoranza.

StiftungSchweiz
Stefan Schöbi, CEO di StiftungSchweiz dal 1° novembre 2022 (Foto: Zürcher Kantonalbank, Flavio Pinton).

StiftungSchweiz, la più grande piattaforma filantropica della Svizzera, è impegnata nella filantropia digitale e orientata al futuro. "Siamo lieti di poter ingaggiare Stefan Schöbi, una forte personalità imprenditoriale e un esperto comprovato nel settore delle fondazioni e della filantropia", afferma Christoph Weber, Presidente del Consiglio di Amministrazione di StiftungSchweiz. "Stefan Schöbi porta con sé una grande esperienza nella costruzione di piattaforme multi-stakeholder e di modelli di business digitali. È la persona ideale per dare forma alla prossima fase della StiftungSchweiz". Stefan Schöbi assumerà la carica di CEO di StiftungSchweiz il 1° novembre 2022. "Sono estremamente soddisfatto che Stefan Schöbi sia una personalità di grande esperienza e prestigio", afferma Peter Buss. "Insieme al nostro team dedicato, svilupperà con successo la StiftungSchweiz come un ecosistema filantropico di ampio respiro e leader.

Negli ultimi nove anni, Schöbi ha creato e gestito il Fondo Pionieri Migros. Dal 2019 è membro del Comitato esecutivo Società e Cultura della Federazione delle Cooperative Migros e, dal 2021, responsabile dell'impegno sociale nazionale del Gruppo Migros. Dal 2008 al 2012 è stato responsabile del marketing dell'Università delle Arti di Zurigo. Schöbi ha studiato letteratura a Zurigo, Berlino e Vienna e ha conseguito un dottorato sulla storia economica di Zurigo. Ha conseguito un MBA in marketing e certificati presso l'INSEAD e la Stanford University. Nato nel 1977, il cittadino svizzero è padre di due ragazzi.

Consorzio con nove Fondazioni di finanziamento

Contemporaneamente al cambio di CEO, un consorzio di fondazioni acquisisce una partecipazione di minoranza in StiftungSchweiz. Il consorzio integra la Zürcher Kantonalbank, che quattro anni fa è diventata un importante azionista della piattaforma. "Il settore della filantropia sta diventando sempre più digitale e collegato in rete. La StiftungSchweiz contribuisce a renderlo più visibile, accessibile ed efficace. Con il nostro ingresso, vogliamo inviare un segnale forte dell'impegno del settore per uno sviluppo orientato al futuro", afferma la dott.ssa Pascale Vonmont, direttrice della Fondazione Gebert Rüf. Il consorzio comprende le seguenti fondazioni finanziatrici: Fondazione Age, Fondazione Arcanum, Fondazione Ernst Göhner, Fondazione Gebert Rüf, Fondazione Green Leaves, Fondazione Minerva, Fondazione Mercator Svizzera e Fondazione Velux. La Fondazione Botnar sosterrà il consorzio come partner tecnologico. Il consorzio è coordinato da SwissFoundations, l'associazione delle fondazioni di finanziamento svizzere. "La StiftungSchweiz e la Zürcher Kantonalbank collaborano con successo da molti anni. La partecipazione del consorzio di fondazioni rafforzerà StiftungSchweiz come piattaforma importante nel settore della filantropia e allo stesso tempo fornirà importanti impulsi per lo sviluppo futuro", afferma Martin Scholl, CEO della Zürcher Kantonalbank.

StiftungSchweiz
(da sinistra a destra) Christoph Weber (Presidente del Consiglio di Amministrazione), Stefan Schöbi, Peter Buss (attuale CEO) (Foto: Zürcher Kantonalbank, Flavio Pinton).
(Visitato 415 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento