Come fare storytelling efficacemente nel mondo omnichannel

Le aziende vogliono fare soldi, i clienti vogliono sentirsi degli eroi. Lo storytelling omnichannel può raggiungere entrambi gli obiettivi.

storytelling omnichannel hero webstagesIl mito della narrazione

Anche se il termine "storytelling" è costantemente (sovra)usato nei circoli di marketing, a volte sembra una creatura mitica di cui molti parlano ma che pochi hanno mai visto.

Tuttavia, una cosa è certa: le storie funzionano. Le persone si raccontano storie da prima ancora che inventassero le parole per formularle correttamente. Quindi lo storytelling è più di una semplice parola d'ordine - nel marketing, ma anche oltre. Nel marketing, tuttavia, la domanda ora è: che cos'è lo storytelling e come può essere fatto in modo efficace ed efficiente nel mondo digitale omnichannel di oggi?

Tutto sull'eroe

Le buone storie stimolano l'immaginazione dell'ascoltatore e portano all'identificazione emotiva. Nel caso dei marchi, le storie aiutano i clienti a immaginare se stessi indossando un paio di scarpe o godendosi un soggiorno in un hotel di lusso.

Il viaggio dell'eroe è la base di molte storie avvincenti. I marchi dovrebbero vedere i loro clienti come eroi della loro storia. Quando le persone si sentono, anche se solo per un breve periodo, come un eroe* che è potenziato dal marchio, avviene già una piccola magia. La percezione del marchio è la chiave per rispettare, fidarsi e infine comprare da un marchio.

I social media sono ottimi per interagire tra di loro, il che li rende il luogo perfetto per il marketing. Se si fa uno storytelling efficace su di loro, si può cambiare il modo in cui i clienti percepiscono il marchio e le questioni circostanti, aumentando in definitiva le vendite. Questo è un elemento di "influenza sociale". Più questo storytelling è integrato nel marketing, nella comunicazione e nel mix di canali, maggiore è il suo impatto potenziale.

Ma quali sono i segreti di un buon storytelling e come potete rendere il cliente l'eroina della vostra storia?

Che tipo di eroi vogliono essere i clienti?

Una domanda molto importante è quale tipo di eroine il pubblico di riferimento vorrebbe essere. Se vogliono un sorriso perfetto, una casa pulita o un'avventura culinaria, si aspettano di essere protagonisti in momenti grandi e piccoli. Quindi come potete spiegare ai clienti che farete proprio questo per loro? Come potete assicurarvi che il pubblico assorba il messaggio giusto? La risposta è semplice: con uno storytelling di successo.

Per raccontare una buona storia, bisogna seguire alcuni principi. Questi principi servono come base su cui costruire la storia. Senza una solida base, la storia diventa o instabile e quindi poco credibile o poco interessante. I quattro principi sono scopo, emozione, rilevanza e continuità.

Scopo 1: Iniziare con la missione e la visione

Si dovrebbe partire dalla missione, dalla visione e dai valori del marchio e assicurarsi che tutte le iniziative di marketing siano coerentemente allineate con questi. Ogni storia deve essere ricondotta al vostro scopo: Perché esiste il marchio e di cosa si tratta? In questo modo, si crea un filo conduttore che permette alle persone di conoscere meglio il marchio e di farsi un'idea di chi è il marchio e perché ti piace o addirittura lo ami (o almeno perché dovresti).

2. Emozioni: Essere autentici e creare legami emotivi

È molto semplice. Quando si parla di persone, si parla di emozioni. I marchi di successo si connettono con i consumatori e costruiscono una relazione. Questa relazione porta a conversioni a breve termine, ma anche a una fedeltà a lungo termine e persino a una brand advocacy. Il modo migliore per distinguersi dalla folla e connettersi è con l'emozione, l'empatia e l'autenticità. Si può coltivare l'amore per il marchio concentrandosi sulle persone e raccontando storie creative che sbloccano le emozioni.

3. Relevazione: Il gruppo target dovrebbe trovarsi in esso

Bisogna considerare come il prodotto o il servizio colpisce i diversi membri del gruppo target e poi trovare le connessioni in modo che tutti i post siano attraenti. Più il gruppo target può mettersi nelle situazioni che descrivete nei post, più è probabile che si identifichino con il marchio e che alla fine comprino i loro prodotti.

4. Continuità: progresso nel tempo

La storia dovrebbe progredire nel tempo piuttosto che consistere in diversi post casuali. Storie solide e continuative possono catturare il pubblico, generare coinvolgimento e persino fargli cercare i prossimi post in futuro.


Cosa significa questo per i commercianti?

Kingfluencers presenterà i casi più interessanti intorno al tema dello storytelling omnichannel il 4 novembre 2021 al Dolder Grand di Zurigo. La più grande conferenza di social media marketing in Svizzera avrà luogo lì - il Maestri di WebStage.


Esempio caso birra Corona: Il limetrack svizzero

Alcune marche sono più che semplici fornitori di prodotti: Rappresentano uno stile di vita, un modo di pensare, una filosofia. Corona è uno di questi marchi con una forte identità e un messaggio chiaro.

Per rafforzare la sua presenza nel mercato svizzero, Corona ha lavorato con Kingfluencers per sviluppare una campagna di influencer marketing che aumentasse il loro appeal locale e si rivolgesse ai consumatori svizzeri a livello emotivo.

Kingfluencers ha messo insieme un team di influencer - "The Limetrack Squad" - e ha sviluppato una serie di attività e passi creativi che hanno permesso agli influencer di raccontare una storia avvincente per 3,5 mesi. La Limetrack Squad ha portato il pubblico in un viaggio estivo in cui ogni consumatore poteva diventare l'eroe della propria storia seguendo i post degli influencer, e decine di kit Corona sono stati regalati attraverso sfide interattive e concorsi - preparando i vincitori alle loro avventure.

Dare al marchio una voce, creare un dialogo e generare più amore per il marchio

I marchi possono aumentare l'appeal emotivo impegnandosi in uno storytelling e in una pubblicità orientati alle persone e creativi. Usare i sostenitori del marchio e l'influencer marketing per raccontare storie dà un volto al marchio con cui le persone possono identificarsi e crea connessioni più emotive. Gli influencer possono raccontare le loro storie uniche con emozione, dando ai prodotti un volto con cui le persone possono identificarsi.

Inoltre, i social media e l'influencer marketing forniscono agili canali di comunicazione in tempo reale con i consumatori. I marchi dovrebbero interagire con i loro consumatori e puntare a una comunicazione efficace a due vie. Si può trasformare lo storytelling da monologhi di marca a conversazioni incoraggiando la partecipazione e l'interazione e incorporando contenuti generati dagli utenti.

L'influencer marketing ha un eccellente potenziale per le campagne interattive. La stretta relazione degli influencer con le loro comunità è ideale per coinvolgere il pubblico.

Secondo lo Swiss Influencer Marketing Report 2020, circa la metà dei responsabili marketing intervistati stima che il ritorno sull'investimento delle loro campagne di influencer fino ad oggi sia superiore a quello di forme alternative di pubblicità.

La musica collega - la prima storia di canzoni pubblicitarie di TikTok in Svizzera

Evian-Volvic Svizzera ha lavorato con i Kingfluencers per costruire sui loro temi centrali di freschezza e autenticità. Sono stati utilizzati diversi narratori e il primo video musicale svizzero è stato creato appositamente per TikTok. (Werbewoche.ch riportato). Il video "Volli Kiste ha ricevuto più di un milione di clic all'inizio di settembre. Con testi rap personalizzati, presenta una schiera di star svizzere di TikTok della danza e della commedia, tra cui il comico "Kiko" della Svizzera orientale.

"Poiché i tè Volvic, a differenza di altre bevande analcoliche a base di tè, sono molto più naturali, non contengono additivi e molto meno zucchero, l'autenticità era doppiamente importante per noi in questo progetto", dice Nina Heller, Marketing Manager Evian-Volvic. Kiko ha aggiunto: "L'intero progetto deve essere fresco come l'Iced Tea: dalla canzone al video alla gente... Vedo il progetto come una sorta di promozione culturale con pubblicità".

Sii intelligente e coerente e collega i punti

Lo storytelling omnichannel non è però privo di pericoli. Il principio fondamentale che l'identità e la messaggistica del marchio dovrebbero essere coerenti ovunque significa che i marchi hanno bisogno di fare collegamenti non solo tra i canali, come il sito web e Instagram, ma anche tra le storie. Anche in post separati e attraverso diversi canali, i post dovrebbero funzionare come conversazioni in corso in un modo segmentato ma connesso.

Le storie rafforzano anche il messaggio del marchio, e la ricerca mostra che un messaggio coerente del marchio in tutti i canali aumenta significativamente la fiducia nel marchio e l'intenzione di acquisto. Il contenuto può ancora essere ottimizzato per adattarsi meglio ai diversi canali, ma deve mantenere una coerenza di fondo.

Informazioni sui maestri di WebStage

Per la quarta edizione, l'industria svizzera dei social media si riunirà il 4 novembre 2021 al The Dolder Grand Hotel Zurich. Ai 400 visitatori provenienti dai settori del marketing, della comunicazione, dei media e delle PR sarà offerto uno schieramento su tre palchi in parallelo. Tra gli altri, Facebook, Heineken, Groupe Mutuel e l'Università di San Gallo condivideranno le loro ultime intuizioni con il pubblico. Oltre ai "classici argomenti dei social media" come il commercio sociale, gli aggiornamenti di LinkedIn e la comunicazione della sostenibilità su Instagram, i relatori su argomenti come il marketing su messenger e i podcast completeranno il programma di quest'anno.

I dettagli sul programma e i relatori, nonché i biglietti sono disponibili su Webstage-masters.ch.


Questo articolo è stato prodotto come parte di una media partnership tra m&k Werbewoche.ch e Webstage Masters.

(Visitato 300 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento