Il turismo svizzero per diventare più sostenibile dopo la crisi

Svizzera Turismo ha sviluppato un nuovo marchio di sostenibilità chiamato "Swisstainable". Ha lo scopo di dare agli ospiti una panoramica delle imprese che operano in modo sostenibile. Possono partecipare le imprese che sono già certificate, ma anche quelle che vogliono rendere la loro attività più sostenibile in futuro.

La Svizzera ottiene sempre buoni risultati nelle classifiche importanti relative alla sostenibilità. "Tuttavia, molte persone non lo sanno", ha scritto Svizzera Turismo in un comunicato venerdì. Per questo motivo, l'associazione ha sviluppato un concetto di marketing con un sigillo per il turismo sostenibile in Svizzera insieme a diversi partner di cooperazione, tra cui la Federazione svizzera del turismo (STV), Gastrosuisse, Hotelleriesuisse, Funivie Svizzera o l'Associazione dei dirigenti del turismo svizzero.

L'obiettivo della campagna è quello di fornire una maggiore guida per i consumatori, dice. Tuttavia, non è una certificazione. Le aziende partecipanti riceveranno tre etichette diverse a seconda del loro impegno per la sostenibilità. Il primo livello, "Swisstainable Committed", è per le aziende che non hanno alcuna certificazione di sostenibilità ma che vogliono sviluppare ulteriormente la loro attività in direzione della sostenibilità. Il secondo e il terzo sigillo, "Swisstainable Engaged" e "Swisstainable Leading", vengono assegnati alle aziende già certificate nel settore della sostenibilità.

I criteri vanno dall'accessibilità e dalle questioni ambientali (energia, acqua, rifiuti, CO2) alla parità di diritti e alla parità di retribuzione nell'azienda. Una lista completa dei criteri può essere scaricata dal sito web di Svizzera Turismo.

 

Piano triennale

Il concetto è stato sviluppato in collaborazione con l'Istituto per il Turismo e la Mobilità ITM dell'Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna. Inoltre, l'organizzazione indipendente senza scopo di lucro Global Sustainable Tourism Council (GSTC) ha fornito un supporto di contenuti.

Sarà lanciato nella campagna estiva 2021 di Svizzera Turismo. Per il momento, gli organizzatori vogliono far conoscere il termine Swisstainable, una combinazione delle parole Swiss e sustainable, al grande pubblico di questo paese. L'anno prossimo vogliono mostrare buoni esempi di cambiamento sostenibile nell'industria dei viaggi e pubblicare una guida ai viaggi sostenibili nel 2023.

Associazioni come la STV e gli ostelli svizzeri della gioventù e Hotelleriesuisse sono impegnati nel concetto, secondo i loro comunicati stampa pubblicati venerdì. Un posizionamento in termini di sostenibilità - e con questo non si intende solo una riduzione dei rifiuti alimentari, ma un corrispondente orientamento dell'intera catena del valore aggiunto e dell'esperienza del cliente - aiuterà a mantenere gli ospiti svizzeri dopo la crisi e ad attirare altri gruppi di ospiti, secondo Hotelleriesuisse.

Tuttavia, l'associazione sottolinea che la salute economica è il presupposto fondamentale per poter investire nello sviluppo sostenibile dell'industria. E a questo proposito, la pandemia della corona ha lasciato il segno, con un calo delle vendite nelle città del 70 per cento l'anno scorso e di una media del 20 per cento nelle regioni alpine. (SDA)

(Visitato 181 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento