L'industria del turismo registra un calo a due cifre durante le feste

Secondo un sondaggio nazionale condotto da Svizzera Turismo, l'industria turistica svizzera ha registrato un calo significativo durante le feste nelle località di sport invernali - sia in termini di pernottamenti in hotel che di visitatori giornalieri.

patrick-robert-doyle-4ooRozrZdLM-unsplash

Uno skilift vuoto a Flums, in Svizzera. (Immagine: Patrick Robert Doyle/Unsplash)

Svizzera Turismo (ST) ha tracciato l'unico bilancio nazionale delle festività (da Natale al 3 gennaio 2021). Nel rapporto, le imprese turistiche delle Alpi hanno riportato molti ospiti svizzeri entusiasti sulle piste e nei luoghi di vacanza. Tuttavia, le regioni di montagna si aspettano un calo dell'11% nei pernottamenti in hotel e del 26% nelle frequenze dei visitatori, come i visitatori giornalieri degli sport invernali.

 

Grande deficit nonostante i numerosi ospiti locali

Molte regioni di montagna riportano numerosi turisti locali, nella Svizzera tedesca spesso anche dalla Svizzera francese. Nella Svizzera francese, invece, si trattava soprattutto di ospiti della propria regione linguistica e dei dintorni. Come in estate, gli stabilimenti hanno registrato in molti luoghi ospiti svizzeri che erano in vacanza in Svizzera per la prima volta.

Gli ospiti trascorrevano spesso il loro tempo lontano dalle piste da sci su sentieri escursionistici, sentieri per le racchette da neve e piste da sci di fondo. Secondo le informazioni del commercio di articoli sportivi e del noleggio di articoli sportivi, lo sci di fondo ha vissuto un vero boom. Inoltre, più famiglie del solito erano in giro. Tutti loro - soprattutto nella situazione attuale - non volevano perdere l'effetto benefico sul corpo e sull'anima di una giornata invernale sulla neve.

Il cambiamento più eclatante nel comportamento di prenotazione per questi giorni di festa è stato le numerose cancellazioni e riprenotazioni, spesso con un preavviso molto breve. La maggior parte delle prenotazioni sono state fatte con un preavviso molto breve e spesso solo per soggiorni più brevi.

 

Molto buona e ampia accettazione delle misure di protezione

Secondo le informazioni del settore, le misure straordinarie e le restrizioni nel contesto della pandemia sono state generalmente ben accolte dagli ospiti: l'83% degli intervistati ha detto che i loro ospiti hanno reagito positivamente ai concetti di protezione.

Tuttavia, era spesso necessario fare appello alla disciplina degli ospiti, il che era possibile solo con personale aggiuntivo. Questo e l'attuazione delle misure di protezione hanno portato a costi aggiuntivi non trascurabili per i fornitori di servizi turistici.

Il nuovo Sito web di Svizzera Turismo con la sua panoramica di ristoranti aperti, strutture per il tempo libero e stazioni sciistiche nei cantoni. Durante il periodo delle feste, è stato il sito web più visitato della ST e ha giocato un ruolo chiave nel permettere agli ospiti di fare piani per le escursioni nell'inverno svizzero, anche con poco preavviso.

 

Poco ottimismo per le vacanze sportive

Le prospettive per le vacanze sportive danno pochi motivi di ottimismo. Nelle regioni di montagna, l'attuale livello di prenotazione di pernottamenti in hotel nel febbraio 2021 è di -38% rispetto all'anno precedente. Gli operatori delle destinazioni turistiche e delle attrazioni in montagna si aspettano anche che le frequenze siano inferiori di un terzo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. In particolare, l'assenza di eventi, escursioni di gruppo e campi scuola ha probabilmente un impatto qui.

(Visitato 17 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento