Simposio sui rapporti annuali: "Mostrare il valore, costruire la fiducia".

L'Istituto Gottlieb Duttweiler (GDI) di Rüschlikon è stato ancora una volta il punto di riferimento per tutti coloro che volevano informarsi in prima persona sulle tendenze più importanti del reporting aziendale.

Con oltre 300 partecipanti, la maggior parte dei quali in loco e in livestream, il 13° Annual Report Symposium 2022, che si è svolto il 13 giugno, ha stabilito un nuovo record di presenze.

Il tema guida per il 2022 è stato "Mostrare valore, costruire fiducia". Come possono le aziende creare valore di fronte a richieste e sconvolgimenti sempre più diversi, come la digitalizzazione, il cambiamento climatico o i requisiti normativi sempre nuovi? - Oggi e in futuro. E come si guadagnano la fiducia degli stakeholder e ne mantengono la fedeltà a lungo termine?

Il discorso di apertura del Prof. David Bach, IMD di Losanna, in occasione del pranzo VIP, ha già portato a vivaci discussioni con tanto di carburante. Nel suo keynote "CEO's in the political crossfire", ha affrontato il tema di ciò che gli stakeholder si aspettano oggi dai vertici di un'azienda: i CEO devono prendere posizione su questioni sociali e politiche controverse e dimostrare di vivere i propri valori quando le circostanze lo richiedono. Ha inoltre fatto luce sui rischi connessi e sulla necessità che tale comunicazione avvenga rapidamente per apparire autentica e quindi credibile.

In seguito, il discorso di apertura del CEO di Hilti, Christoph Loos, è proseguito senza soluzione di continuità nella grande sala del GDI. Il plenum di esperti di comunicazione aziendale, relazioni con gli investitori, finanza, sostenibilità e governance ha ascoltato in prima persona i motivi per cui l'azienda familiare Hilti, posizionata a livello globale, ha incorporato le questioni di sostenibilità nel proprio DNA fin dalle prime fasi e come le affronta. Christoph Loos ha sottolineato che la rilevanza delle misure deve essere in primo piano. Per lui, non ci può essere un rapporto di successo senza un'integrazione coerente e un'attuazione senza compromessi dei programmi di misure. Tra le altre cose, Hilti vuole raggiungere la neutralità di CO2 entro il 2023 e diventare leader nell'economia circolare con concetti innovativi nel suo settore.

Nel suo discorso di apertura, l'ultimo in qualità di CEO di BKW, la nuova Presidente di Sulzer, Suzanne Thoma, ha raccontato come BKW si sia trasformata negli ultimi dieci anni da un'azienda indebolita dai cambiamenti strutturali in un forte attore dell'industria elettrica svizzera. Ha illustrato in dettaglio come l'attenzione alle aree di business che generano valore abbia aiutato l'azienda a riconquistare la fiducia dei suoi stakeholder.

Sessioni di buone pratiche

Nel 2022, le cinque sessioni di best practice su argomenti orientati alla pratica hanno costituito nuovamente il fulcro del Simposio sui rapporti annuali. Esperti di fama provenienti da importanti aziende internazionali come ABN AMRO, BASF, Coca-Cola, HBC, KPMG, Partners Group, Poste Italiane, Royal Schiphol Group, Swiss Life e Value Reporting Foundation hanno fornito approfondimenti pratici sugli sviluppi e le tendenze attuali del reporting aziendale. Come si può comunicare un modello di business in modo convincente in termini di contenuti e immagini? In che modo i crescenti requisiti di rendicontazione non finanziaria possono essere implementati in modo efficiente e con benefici per il posizionamento aziendale a lungo termine? Cosa è necessario affinché le informazioni ESG ottengano e mantengano la fiducia degli investitori?

Argomento Reporting di sostenibilità

Nella seconda parte della plenaria, Janine Guillot, CEO Value Reporting Foundation (VRF), si è collegata in diretta da New York per fornire una panoramica delle principali iniziative di reporting di sostenibilità, tra cui lo sviluppo dell'International Sustainability Standards Board (ISSB) e le opportunità per le aziende di contribuire alla definizione dei nuovi standard ISSB. Nel CFO Panel, Manuela Suter, CFO Bucher Industries, e Yves Gerster, CFO Dufry, hanno portato la plenaria nel mondo della corporate governance finanziaria. In particolare, hanno discusso le loro intuizioni sui due anni di pandemia e sull'evoluzione della funzione di CFO in un guardiano dei valori aziendali e su come stanno affrontando le crescenti richieste.

Il finale umoristico è stato l'esibizione del cabarettista Gabriel Vetter. In qualità di CEO, CFO, Chief Facility Services e responsabile della comunicazione aziendale, nonché di direttore del catering di "Fun, Fun, Fun & Sons", ha descritto, tra l'altro, quanto sia difficile per lui, in quanto azienda individuale, raggiungere una quota femminile del 50%.

(Visitato 134 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento