La rivista per genitori Fritz+Fränzi vince il Q-Award

Non era mai successo prima al Q-Award: il premio, con cui l'Associazione dei media svizzeri (VSM) premia ogni anno la migliore pubblicazione commerciale o speciale, è stato assegnato per la seconda volta alla rivista per genitori Fritz+Fränzi il 28 novembre. Nel 2014, il team editoriale aveva già ricevuto il premio per un rebranding di successo.Il lodatore Andreas Häuptli ha spiegato nel suo discorso come [...]

Non era mai successo prima al Q-Award: il premio, con cui l'Associazione dei media svizzeri (VSM) onora ogni anno la migliore pubblicazione commerciale o speciale, è stato assegnato per la seconda volta alla rivista per genitori Fritz+Fränzi il 28 novembre. Nel suo discorso, il lodatore Andreas Häuptli ha spiegato come è nata questa novità: "La giuria ha discusso se fosse possibile per una pubblicazione vincere due volte l'ambito premio. Ma l'opinione è stata presto fatta: questo deve essere possibile!". Il ciclo di vita di una pubblicazione cartacea ha smesso da tempo di essere lineare, per questo deve essere possibile anche premiare le innovazioni di successo.

I numeri parlano da soli

In effetti, Fritz+Fränzi, che è sostenuto dalla Fondazione Elternsein, ha registrato una crescita insolita e gratificante per le pubblicazioni stampate svizzere: Negli ultimi quattro anni, la rivista stampata ha aumentato i suoi lettori di oltre il 20%; gli abbonati alla newsletter sono addirittura aumentati di otto volte e gli utenti medi online di diciassette volte nello stesso periodo. Questo si riflette anche nelle entrate degli abbonati e della pubblicità.DSC_1600

Mercato pubblicitario: Fritz+Fränzi è sinonimo di coerenza

Per gli inserzionisti, il Q-Award è sempre un'indicazione interessante di quali media commerciali si offrono per la pubblicità attraverso la coerenza e la qualità. In questo contesto, Andreas Häuptli ha anche menzionato la decisione di Fritz+Fränzi di far rilevare i suoi lettori negli studi MACH della WEMF: "Questo non è qualcosa che può essere dato per scontato", ha detto Häuptli. Ha aggiunto: "Ma il fatto che questo garantisca una sicurezza di pianificazione per il mercato pubblicitario e permetta all'editore di tracciare la propria performance di mercato è un calcolo intelligente".

Altri candidati anche di alta qualità

Secondo la giuria del Q-Award di quest'anno, anche i co-nominees del titolo vincitore si sono distinti per la loro alta qualità. Mentre nel 2017 HR Today, una pubblicazione commerciale con un gruppo target molto chiaro, ha vinto il premio, tre riviste di interesse speciale ora sono entrate nella selezione più breve: Oltre a Fritz+Fränzi, si trattava di Wandern.ch e del giornale per scambisti Der Schlussgang.Anche se alla fine è bastato un solo mezzo, Andreas Häuptli ha attestato ai co-nominati nel suo discorso "un successo impressionante in un mercato di crescita degli interessi".

SFJ Awards per Nadine Kant, Coen Kaat e Rüdiger Sellin

Gli SFJ Awards, cioè i premi per i migliori articoli tecnici dell'anno scorso, sono andati a Nadine Kant (3° posto per "Phönix Unikat #30: Heizkraftwerk Aubrugg, Zürich"), Coen Kaat (2° posto per "Mythos Künstliche Intelligenz - Warum KI komponieren, aber keine Bücher schreiben kann") e Rüdiger Sellin (1° posto per "Quantum Leaps for Electricity Storage").

(Visitato 75 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento