Premi ADC 2022: 38 Bronzo, 16 Argento, 6 Oro, 1 Evergreen, 1 Studente dell'anno

I membri di ADC Svizzera hanno giudicato 431 lavori in occasione degli ADC Awards annuali e hanno premiato le opere più creative, eccezionali e innovative.

I vincitori (Foto: Tobias Stahel)

Dopo che i vincitori del bronzo erano già stati scelti quindici giorni fa, la giuria d'oro si è riunita fisicamente mercoledì scorso per la prima volta in tre anni per selezionare il meglio del meglio. Anche se non c'è stato un Gran Premio, sono stati assegnati sei cubi d'oro, tre dei quali solo nella categoria film.

I cubi d'oro ADC 2022

È stato premiato anche un Evergreen. Con questo premio, ADC premia i clienti che hanno prodotto una comunicazione eccellente, premiata da ADC, per un periodo di almeno 3 anni. Nel caso del vincitore di quest'anno, il periodo è stato ancora più lungo, dato che l'Evergreen va allo stesso cliente per la seconda volta dopo il 2013 e in modo altamente meritato:

Il Sempreverde 2022

  • Verkehrsbetriebe Zürich per la sua campagna di lunga durata "Cambiare paga" Da Ruf Lanz

Quest'anno l'oro non solo è stato assegnato più spesso della media, ma anche
Argento

  • Samsung Svizzera nella categoria Digital per l'opera "Epic Mode" di Sir Mary
  • Ochsner Sport nella categoria Digital per l'opera "Runtime" di thjnk Zurich
  • Geberit International nella categoria Digital per il lavoro "Handbutts" di Wunder Thompson Svizzera
  • Lega svizzera contro il cancro nella categoria Digital per il lavoro "Ricette riscritte" di Farner Consulting
  • Canal+ nella categoria Craft per il lavoro "La Punition" di Havas Switzerland
  • Denner nella categoria Artigianato per l'opera "Denner-Baby" di thjnk Zurich
  • IWC Schaffhausen nella categoria Craft per l'opera "A man of the future" di who's Mcqueen picture e Scholz&Friends
  • Welti-Furrer Fine Art nella categoria Poster per l'opera "When art has to move" di Ruf Lanz
  • Filmar en América Latina nella categoria Design per il loro lavoro "Festival Filmar 2021" di WePlayDesign
  • Zurigo Turismo nella categoria Design per l'opera "The Zurich Magazine #2" dello Studio Achermann
  • Swisscom nella categoria Creative Media per il lavoro "Pistenfarbe" di Swisscom
  • Zurigo Turismo nella categoria Fotografia per l'opera "A Life Aquatic" dello Studio Achermann
  • Lega svizzera contro il cancro nella categoria Good per il lavoro "Ricette riscritte" di Farner Consulting

Anche un Studente dell'anno è stato scelto

I vincitori di questo cubo, molto ambito dai giovani talenti, sono quest'anno

  • Elena Clavadetscher e Yvonne Haberstroh per la tesi di diploma della ZHdK "Forget.Me.Never"

I candidati nella categoria "Studente dell'anno" sono stati

  • Vera Gut con "Il mattino dopo" per la ZHdK
  • Anthony Milton con "Nomade-s" per il Centre de formation professionnelle Arts Genève (CFParts)
  • Svenja Tschannen e Sébastien Ross con "Kein Müller" per l'Università di Scienze Applicate dei Grigioni

Il Grand Prix, reintrodotto dopo molti anni con la premessa "può essere premiato, ma non deve esserlo", non ha trovato un vincitore.

Il presidente della giuria Thomas Wildberger spiega così la decisione: "Il Grand Prix viene assegnato a un'opera massimamente brillante. Poiché diverse opere soddisfacevano questo criterio ed erano alla pari tra loro al massimo livello, abbiamo deciso di non assegnare un Gran Premio, perché in realtà tutte le opere lo meritavano.

Conclusione del presidente della giuria Thomas Wildberger: "Il 2021 è stato un anno sorprendentemente forte, con molte grandi opere. Particolarmente degna di nota è la categoria Film, con tre medaglie d'oro e tre d'argento, che dopo anni di debolezza è nettamente migliorata in termini di qualità e ha messo in luce un'esperienza nel campo delle immagini in movimento che può essere vista anche in un confronto internazionale. È inoltre degno di nota il fatto che nella categoria delle campagne, una delle più difficili in assoluto, sia stato finalmente assegnato di nuovo un cubo d'oro, e per di più per un cliente grande e visibile. Sono molto soddisfatto del risultato complessivo e ancora di più del fatto che il nostro settore non perde mai la speranza e continua a credere fermamente che la comunicazione creativa abbia più successo.

Gli organizzatori desiderano ringraziare i partner di ADC Switzerland: in primo luogo Accenture come sponsor principale, oltre a APG|SGA, Blick, Die Post, SRF, Swisscom, UBS, Handelszeitung, APGS, Swissfilm Association e molti altri, senza i quali gli ADC Awards e i Creative Days 2022 non sarebbero stati possibili.

(Foto: Tobias Stahel)
(Foto: Tobias Stahel)
(Visited 1.812 times, 1 visits today)

Altri articoli sull'argomento