David Schärer è "Pubblicitario dell'anno 2021/22

La giuria e il voto online hanno deciso: David Schärer, cofondatore di Rod Kommunikation, è "Advertiser of the Year 2021/22". Il professionista della comunicazione succede a Martin Walthert, CMO di Digitec Galaxus. L'"Egon" è stato consegnato all'inserzionista durante un'intima serata di premiazione martedì sera a bordo della MS Wadin sul lago di Zurigo.

Werber des Jahres
Ha funzionato per la quarta nomina: David Schärer tiene in mano l'"Egon". (Foto: Chris Reist)

Viene definito un "maestro svizzero nel generare attenzione" e un "tiratore di corde", e si descrive come uno "spin doctor": In un'elezione emozionante fino all'ultimo secondo, David Schärer, socio fondatore di Rod Kommunikation, ha prevalso sui colleghi Andrea Bison, Thjnk Zurigo, e Maurizio Rugghia, Sir Mary.

L'inserzionista era già stato nominato per il più importante premio personale dell'industria creativa svizzera nel 2012, 2017 e 2019, ma non è riuscito a vincere la gara per un margine ristretto. Ora, per la quarta volta, il nativo di Basilea è stato finalmente premiato.

Cerimonia di premiazione intima con concetto di protezione

Il nuovo "Advertiser of the Year" ha potuto ricevere la sua meritata statuetta "Egon" il 30 novembre in un'intima cerimonia di premiazione sul lago di Zurigo davanti a quasi 50 personalità dell'industria creativa. Il suo predecessore, il "pubblicitario dell'anno 2020" Martin Walthert, gli ha reso omaggio con una laudatio. Il discorso elogiativo del collega del progetto BAG Adrian Kammer, che non ha potuto essere presente in prima persona, è stato letto dalla caporedattrice Anna Kohler in sua vece: "In gioventù eri un punk. Credo che il punk che c'è in te sia ancora vivo. Certo, è cresciuto. Ma è ancora in movimento e in movimento.

Punk nel cuore

Affascinato in giovane età da campagne leggendarie come "Stop Aids", Schärer ha iniziato la formazione alla Scuola di Design e ha trovato così la sua strada nella comunicazione. Dopo un periodo come PR manager presso Jung von Matt Limmat, dove ha incontrato i suoi successivi partner dell'agenzia, ha fondato Rod Kommunikation nel 2007, insieme a Regular Bührer e Oliver Fennel. Alla fine del 2019, Rod Kommunikation diventa parte dell'agenzia Farner - Schärer, Bührer e Pablo Koerfer, nel frattempo amministratore delegato, diventano partner.

La campagna pandemica

Rod Kommunikation ha creato molte campagne influenti in 14 anni. Ma probabilmente il progetto più grande seguirà nella primavera del 2020: la campagna pandemica per l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) - un compito erculeo che richiede molto tatto e pelle spessa allo stesso tempo. Un anno e mezzo e molte sotto-campagne dopo, si può dire: L'agenzia ha fatto un ottimo lavoro. E Schärer era sempre in prima linea. Anche Kammer dell'UFSP è di questo parere. Il neo incoronato "Inserzionista dell'anno" ha ottenuto il meglio possibile da ogni franco di tasse investito, anche se non sempre l'ha reso facile per il cliente. "Ancora e ancora ci si confronta, si scava più a fondo, si sonda. Sì, caro David, ti meriti il titolo di 'Pubblicitario dell'anno' anche grazie al tuo coraggio di essere a volte un'imposizione", ha detto il responsabile della campagna dell'UFSP nella sua laudatio.

Ulteriori link:

  • Potete trovare il ritratto della nomina di David Schärer in qui.
  • Potete trovare il ritratto del nuovo eletto "Pubblicitario dell'anno" in qui.
  • Potete trovare l'elenco di tutti i precedenti "Inserzionisti dell'anno" qui qui.
  • Il podcast "Off The Record" con i candidati di quest'anno può essere trovato su qui.
  • L'intervista con David Schärer sull'acquisizione di Rod da parte di Farner (novembre 2019) si trova su qui.
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo a bordo della MS Wadin sul lago di Zurigo. (Immagini: Chris Reist)
Controllo dei certificati all'ingresso: la manifestazione si è svolta secondo le norme di protezione dell'UFSP. L'equipaggio e gli organizzatori si sono messi ulteriormente alla prova in anticipo.
Ehi, marinai: Anna Kohler e Johannes Hapig di Werbewoche m&k hanno guidato la serata.
Lisa Oribasi e Ball-Zee hanno fornito il sottofondo musicale della serata.
Parla con il "pubblicitario dell'anno 2020" Martin Walthert.
Johannes Hapig presenta l'Egon a David Schärer.


A proposito del premio:

Dal 1977 Werbewoche premia il "pubblicitario dell'anno" e dal 2001 il vincitore riceve l'"Egon" disegnato dall'artista zurighese Max Grüter. I tre candidati sono stati nominati dalla giuria di esperti. La decisione finale su chi vince il titolo è stata presa al 50% dai lettori di Werbewoche.ch attraverso il voto online e al 50% dalla giuria. Ogni membro della giuria ha potuto esprimere un voto. m&k Werbewoche stessa, come organizzatrice del premio, si è astenuta dal voto.

La giuria di esperti:

La giuria del "pubblicitario dell'anno" è composta da ex "pubblicitari dell'anno", da rappresentanti della Svizzera francese, da candidati degli anni precedenti e da personalità del mondo accademico e dei media. I membri della giuria 2021 (in ordine alfabetico):

  • Alexander Jaggy (Thjnk Zurigo)
  • Anja Janoschka (HLSU)
  • Daniel Zuberbühler (Sir Mary)
  • Dennis Lück (Brinkertlück Creatives)
  • Gabriel Mauron (Havas Genève)
  • Livio Dainese (Wirz)
  • Martin Walthert (Digitec Galaxus)
  • Matthias Kiess (TBWAZurich)
  • Michael Kamm (Agence Trio)
  • Peter Brönnimann (Creativo freelance)
  • Petra Dreyfus (Wirz)
  • Regula Bührer Fecker (Rod Communication)
  • Roman Geiser (Farner Consulting)
  • Thomas Wildberger (Profeta)
(Visitato 1.179 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento