L'imprenditore televisivo Dominik Kaiser è il manager svizzero dei media dell'anno

Una giuria della rivista specializzata Schweizer Journalist ha scelto il fondatore e CEO del gruppo 3 Plus, Dominik Kaiser, come Media Manager dell'anno 2017.

dominik-kaiser

"A differenza di altri manager mediatici svizzeri di successo, Dominik Kaiser non ha sviluppato ulteriormente un mercato mediatico esistente, ma ha costruito un nuovo mercato con 3+, 4+ e 5+, scrive il caporedattore Kurt Zimmermann nel numero attuale del Giornalista svizzeroche è stato pubblicato oggi.

La rivista di settore onora da dodici anni personalità eccezionali nella gestione dei media svizzeri. Più recentemente nel 2016 Christoph Tonini di Tamedia, prima ancora Marcel Kohler di 20 Minuten (2015) e Michael Ringier (2014). Nel 2017, una giuria di manager, caporedattori e inserzionisti ha scelto l'imprenditore televisivo Dominik Kaiser come "Media Manager dell'anno". Con il nove per cento di portata nel gruppo target di prima serata rilevante per la pubblicità, il gruppo di trasmissione Kaiser è ora il più grande fornitore privato di TV in Svizzera. Questo si distingue per la sua alta percentuale di produzioni in-house, che a loro volta raggiungono quote di mercato impressionanti tra i gruppi target più giovani.

Kaiser è il primo manager dei media a ricevere il premio che non ha nulla a che fare con i giornali ed è praticamente emblematico del cambiamento dei media, spiega la giuria. Dominik Kaiser è molto contento del premio, ma lo vede soprattutto come il riconoscimento di un lavoro di squadra negli ultimi undici anni: "La televisione d'intrattenimento è ancora sottovalutata in Svizzera in termini di importanza, portata e impatto. Abbiamo investito passo dopo passo e in modo sostenibile nei programmi svizzeri e siamo così diventati un mezzo di comunicazione di massa rilevante. È bello che una giuria di esperti rinomati lo apprezzi.

Nella shortlist del 2017 del Giornalista svizzero erano un totale di dodici nomi. La giuria ha messo Rolf Bollmann al secondo posto. "Un instancabile uomo di giornale che ha fatto grande 20 Minuten e che ora sta espandendo il nuovo gruppo di giornali Anzeiger di Blocher", spiega il Giornalista svizzero. Al terzo posto c'è Jürg Weber, Regional Media del gruppo NZZ. "Consegna il 60 per cento del profitto di tutta la casa NZZ con i giornali regionali. Ristruttura e ricostruisce regolarmente senza fare molto rumore". (pd/hae)

(Visitato 71 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento