Cinque Grand Prix assegnati

Il 30° Epica Awards è stato presentato ad Amsterdam giovedì. Oltre a numerosi trofei d'oro, cinque Gran Premi hanno anche trovato un nuovo proprietario.

epica16

Il 30° Epica Awards ha avuto luogo il 18 novembre al Panama Club nel quartiere portuale di Amsterdam, che a volte era pieno di gente. L'evento sembrava attirare molto interesse dalla scena creativa locale, con agenzie da tutto il mondo venute a ricevere di persona le loro piramidi d'oro. Mentre persino una direttrice creativa della Nigeria (!) è venuta a ritirare il suo premio d'oro, una delegazione svizzera chiamata sul palco brillava per la sua assenza.

Il maggior numero di premi è andato agli Stati Uniti quest'anno: 69 piramidi, di cui dodici d'oro. Leo Burnett è stata nominata Network of the Year con 49 premi e dodici ori. BBDO New York è l'agenzia dell'anno (19 premi, un oro). Independent Agency è stata provata dalla Norvegia, che ha portato a casa un Grand Prix e quattro ori: Nella categoria Stampa, l'agenzia che tutti chiamano "try" in inglese, ma che in realtà si pronuncia "trü", ha vinto il Gran Premio con il suo annuncio "Brad is Single". La decisione, che non è stata senza polemiche tra la giuria, è andata all'annuncio della Norwegian Airlines perché l'agenzia non solo ha trasformato in modo ponderato la rottura di Brangelina in un'idea umoristica, ma dopo gli annunci fotografati sono diventati virali sui social media, diventando un jackpot sia per l'agenzia che per il cliente.

brad-is-single

Il primissimo Epica Design Grand Prix va al Belgio. Con le "Storie semplificate", DDB Bruxelles ha creato uno strumento ben progettato per consentire ai malati di Alzheimer di leggere. La lettura ha un effetto positivo sul corso della malattia, ma i libri convenzionali non sono adatti a chi ne è affetto. Le Storie Semplificate non sono un costrutto teorico, ma possono essere acquistate in tutti i punti vendita del Belgio. Altri titoli sono già in cantiere.

Il Digital Grand Prix non deve fare un lungo viaggio verso casa - rimane ad Amsterdam. Con "The Next Rembrandt", JWT ha realizzato un progetto affascinante per attirare l'attenzione sull'impegno di Bank ING nell'arte. I dipinti di Rembrandt sono stati catturati fino al più piccolo dettaglio utilizzando la tecnologia di scansione 3D, analizzati e gli algoritmi derivati da questo. Alla fine, un nuovo, inesistente dipinto di Rembrandt è stato stampato in 3D a partire dai dati, insieme alla competenza storica dell'arte. Il risultato ha stupito gli esperti d'arte di tutto il mondo e ha risvegliato l'interesse per l'arte in molte persone.

15167643_1243597105697936_5977485028342054831_o

Il Gran Premio del Cinema va alla campagna Kenzo creata da Spike Jonze con l'attrice ballerina Margaret Qualley (Werbewoche.ch riportato).

https://www.youtube.com/watch?v=ABz2m0olmPg

Il Grand Prix Outdoor va a Publicis London in Inghilterra. L'agenzia ha usato alberi caduti durante una tempesta per fare delle porte. La caratteristica speciale: Gli alberi si trovavano in una famosa location irlandese per le riprese di "Games of Thrones". Le porte sono state incise a mano da artisti con scene della serie di successo e installate nei pub di tutta l'Irlanda. Le "Porte dei Troni" sono diventate da tempo un'attrazione turistica e la campagna una preziosa pubblicità per l'Irlanda e la catena di pub coinvolta. (hae)

doors-of-thrones
(Visitato 26 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento