La collezione d'arte della Posta Svizzera in dialogo con le collezioni dei musei

La Posta Svizzera sponsorizza l'arte da cento anni. Ora espone parti della sua collezione in alcuni musei svizzeri. Si comincia sabato a Coira. Al Bündner Kunstmuseum, opere tradizionali saranno messe in dialogo con opere contemporanee sotto il titolo "Fragile".

(Immagine: Kunstmuseum.gr.ch)

La Posta Svizzera collega le persone. In passato e oggi. Almeno questa è la sua pretesa e la sua missione. La mostra di Coira esplora questi diversi aspetti della trasmissione e dello scambio. I processi sociali devono essere riflessi "in un mondo che è diventato fragile", ha scritto il museo giovedì.

A tal fine, le opere d'arte sono state riunite in una sequenza associativa: sono state accostate opere della collezione della Posta e quelle della collezione del museo. A partire da un decreto federale sulla promozione dell'arte svizzera e da un'ordinanza del 1924, la Posta Svizzera ha raccolto oltre 450 opere in 100 anni. Inoltre, ha sponsorizzato eventi per gli artisti in Svizzera e si è impegnata per l'arte nell'architettura.

Nessuna mostra postale senza francobolli

Ma l'arte può anche essere a bassa soglia. Anche il francobollo, il formato più piccolo di un'opera d'arte, è incluso nella mostra. Negli ultimi 100 anni, la Posta Svizzera ha ripetutamente commissionato ad artisti la progettazione di francobolli.

Sono state lanciate anche campagne con francobolli speciali. Come la campagna "Stop AIDS" del 1994, per la quale Niki de Saint Phalle ha disegnato un francobollo. Il suo disegno originale è ora visibile a Coira.

Durante i tre mesi della mostra a Coira, i vari servizi forniti dalla Posta Svizzera saranno esposti in nove sale di armadi. Il dialogo è il filo conduttore della mostra, che si tratti di arte sugli edifici, di cartoline o di viaggi in autopostale.

Diana Pavlicek, responsabile dell'Art Engagement della Posta Svizzera, ha dichiarato in un comunicato stampa che Coira è stata scelta come punto di partenza per la serie di mostre grazie alla diversità linguistica del Cantone dei Grigioni e alla sua posizione geografica con i suoi collegamenti storicamente significativi attraverso le Alpi. "Fragile. La collezione di arte postale svizzera" è in mostra al Bündner Kunstmuseum fino al 25 agosto. La prossima mostra sarà inaugurata a Bellinzona il 13 settembre. (SDA)

Altri articoli sull'argomento