Il Consiglio federale vuole organizzare rapidamente il successore del vicecancelliere Simonazzi

Il Consiglio federale vuole risolvere al più presto la successione del vicecancelliere André Simonazzi, morto inaspettatamente la settimana scorsa. La più stretta collaboratrice di Simonazzi, Ursula Eggenberger, ha assunto temporaneamente le sue funzioni mercoledì.

Ursula Eggenberger assume ad interim il ruolo di André Simonazzi. (Immagine: Keystone/Alessandro della Valle)

Il nuovo vicecancelliere dovrebbe entrare in carica nella seconda metà del 2024, come ha dichiarato il Cancelliere federale Viktor Rossi ai media a Berna. La posizione sarà pubblicizzata. I criteri per l'assegnazione del posto saranno definiti a breve, ha dichiarato Rossi.

Elezione da parte del Consiglio federale

Di conseguenza, quando gli è stato chiesto, non ha voluto commentare il ruolo che fattori come l'affiliazione al partito o l'esperienza nell'amministrazione federale avrebbero avuto nella nomina di un nuovo membro. Simonazzi era un membro del PS. Lo stesso Rossi appartiene al GLP e la vice-cancelliera designata Rachel Salzmann, che sarà in carica dal 1° luglio, appartiene al partito di centro.

Il nuovo vicecancelliere sarà eletto dal Consiglio federale su richiesta del Cancelliere Rossi. Ursula Eggenberger, nata nel 1962, assumerà temporaneamente e con effetto immediato le funzioni di Simonazzi. Il Consiglio federale l'ha nominata vice-cancelliere e portavoce del Consiglio federale ad interim. Non appena il successore di Simonazzi entrerà in carica, Eggenberger riprenderà la sua precedente funzione.

Eggenberger è una comprovata specialista della comunicazione e dal 2011 dirige la sezione Comunicazione della Cancelleria federale, scrive il Consiglio federale. È la più stretta collaboratrice di Simonazzi. Ora è responsabile della partecipazione alle riunioni del Consiglio federale e della presidenza delle conferenze stampa del Consiglio federale.

Senza Simonazzi

Il Consiglio federale aveva tenuto la sua riunione settimanale in assenza di Simonazzi per la prima volta dopo molto tempo. Anche i Consiglieri federali Albert Rösti e Beat Jans hanno dovuto presentarsi ai media mercoledì senza la moderazione di Simonazzi. Dopo la loro presentazione, il portavoce del Consiglio federale ad interim Eggenberger si è seduto al tavolo.

Il Cancelliere Rossi ha reso omaggio a Simonazzi come "il grande assente in sala". Simonazzi ha presieduto per 15 anni le conferenze stampa del Consiglio federale e ha lavorato nell'interesse delle istituzioni e del Consiglio federale nel suo complesso, consolidando la cooperazione. Ha lasciato solide fondamenta.

Simonazzi non ha mai dato risposte brusche ai rappresentanti dei media per disprezzo, ha proseguito Rossi. Piuttosto, il defunto aveva agito per senso del dovere e voleva consentire al Consiglio federale di prendere decisioni imparziali. A volte anche il silenzio era appropriato.

Funerale previsto a Berna

Il vicecancelliere Simonazzi, 55 anni, è morto inaspettatamente la scorsa settimana durante un'escursione (Werbewoche.ch). Il 24 maggio si terranno a Berna le esequie. Vi parteciperanno una delegazione del Consiglio federale e il Cancelliere federale.

Simonazzi è stato nominato vice-cancelliere e presidente del Consiglio federale nel novembre 2008. Dal 1° gennaio 2009 ha partecipato alle riunioni di governo, ha redatto i verbali e si è occupato della comunicazione.

Anche il secondo posto di vicecancelliere è attualmente occupato ad interim. Jörg De Bernardi ha preso il posto di Rossi a dicembre, dopo essere stato eletto nuovo Cancelliere federale. Rachel Salzmann subentrerà definitivamente il 1° luglio. (SDA)

Altri articoli sull'argomento