L'evento Charity Booth fa incontrare le persone di Meta con le organizzazioni

Werbewoche ha partecipato al primo evento Charity Booth di Meta in Svizzera, dove sei organizzazioni sono state invitate a presentare le loro attività di beneficenza e a motivare i dipendenti Meta a impegnarsi.

Foto di gruppo dell'evento Meta Charity Booth 2023

Denisse Sevastian, Senior Software Engineer di Meta e co-organizzatrice dell'evento Charity Booth, ha spiegato a werbewoche.ch gli obiettivi generali dell'evento. Oltre a sensibilizzare i dipendenti al volontariato, Meta vuole anche aumentare la consapevolezza all'interno dell'azienda. Sevastian è un sostenitore dell'impegno sociale e sottolinea la necessità di coinvolgere attivamente le persone in attività significative.

Enrico Morosi è responsabile delle Misure e dell'Integrazione Professionale presso l'Università di Roma. Fondazione Brunau. Morosi sottolinea il compito principale della fondazione, l'integrazione e la formazione dei giovani disabili. Sottolinea in particolare l'importanza dei posti di lavoro protetti ed è aperto al supporto di Meta, soprattutto nell'area dei social media.

Hanna Gerig e Malek Ossi di Rete in salamoia presentano la loro organizzazione di volontariato per rifugiati e migranti senza documenti. L'obiettivo è creare opportunità di incontro tra rifugiati e abitanti del luogo. I dipendenti Meta sono invitati a partecipare ai loro progetti e a contribuire attivamente all'integrazione delle persone nella società.

Hanna Gerig e Malek Ossi di Solinetz

Kees von der Plas, responsabile della raccolta fondi di Lavoro sociale Pastore Sieberfornisce una panoramica dei compiti principali dell'organizzazione. Sottolinea la necessità di volontari e donazioni, soprattutto durante i mesi invernali. Von der Plas è felice della collaborazione con Meta e sottolinea l'importanza del contributo individuale.

Alicia Altmueller e Claudia Signer di Zharity presentano la loro organizzazione, che si concentra sulla fornitura di oggetti usati e kit igienici per le persone bisognose. L'appello non è solo per il sostegno individuale, ma anche per potenziali collaborazioni con Meta a livello aziendale.

Il punto di vista di Maria Zverina, Engineering Director di Meta, offre una visione della direzione strategica dell'azienda nel settore sociale. Zverina è interessata alle partnership con le organizzazioni benefiche presentate e sottolinea l'importanza di un forte legame tra Meta e la comunità locale.

Giselle, la nuova Office Lead di Meta a Zurigo, ha sottolineato a Werbewoche.ch l'importanza della donazione e la sua gratitudine per questa posizione privilegiata. Ha spiegato che per lei è sempre interessante scoprire le organizzazioni benefiche in Svizzera e ha chiesto le esperienze di volontariato dei presenti.

Nel complesso, il primo evento Charity Booth illustra la varietà di iniziative sociali che Meta desidera sostenere. Dall'integrazione di persone con disabilità, al sostegno ai rifugiati, alla fornitura di oggetti di seconda mano, il gigante tecnologico, che ha creato applicazioni come Instagram, Whatsapp e Facebook, si dimostra un'azienda che cerca attivamente di avere un impatto sociale positivo. Le interviste condotte sottolineano non solo la diversità dei progetti, ma anche l'apertura di Meta a promuovere sia l'impegno individuale che la cooperazione a livello aziendale.

 

Altri articoli sull'argomento