Museo d'arte contemporanea Migros con nuova direzione

Cinque persone formano ora la nuova direzione del Museo d'arte contemporanea Migros di Zurigo con pari dignità. L'obiettivo è quello di rispondere alle nuove esigenze di un museo con strutture contemporanee.

Da sinistra: Catherine Reymond, Patrick Ilg , Tasnim Baghdadi, Michael Birchall, Nadia Schneider Willen. Foto: Gian Marco Castelberg.

Il collettivo di cinque membri ha assunto la direzione del Museo d'arte contemporanea il 1° dicembre, come ha annunciato mercoledì l'istituzione del Percento culturale Migros. Il lavoro comune al museo sarà caratterizzato in futuro da gerarchie piatte, come si legge nel comunicato stampa. Oppure: il museo sta "dando un esempio per le strutture di gestione contemporanee".

Le cinque persone formano la direzione del museo su un piano di parità. Catherine Reymond è responsabile dell'amministrazione; ha già gestito il museo ad interim negli ultimi due anni e mezzo. Tasmin Baghdadi è responsabile dei programmi, Michael Birchall delle mostre, Patrick Ilg della comunicazione e Nadia Schneider Willen della collezione del museo.

Processo di trasformazione

Dal 9 giugno, il museo ha riflettuto su come le esigenze di un museo potrebbero cambiare e su quali strutture di gestione potrebbero tenerne conto. Il risultato di questo processo di trasformazione è ora questa nuova struttura di gestione, che si allontana dal modello classico di gestione. Il Museum für Gegenwartskunst si adegua anche alla definizione ampliata di museo proposta dall'International Council of Museums (ICOM) nel 2019.

Il Museo d'arte contemporanea è stato fondato nel 1996 come istituzione del Percento culturale Migros. Si propone come forum per l'esplorazione dell'arte e della sua responsabilità sociale. Le mostre sono destinate a un vasto pubblico e l'ingresso al museo è gratuito. (sda)

Altri articoli sull'argomento