1200 ristoranti partecipano alla Giornata vegetariana svizzera

Oltre 1.200 ristoranti svizzeri partecipano allo Swisstainable Veggie Day e offrono ai loro ospiti la possibilità di contribuire alla protezione del clima con un menu vegetariano in occasione della Giornata Vegetariana Mondiale, che si celebrerà il 1° ottobre 2022.

Con la giornata d'azione, Svizzera Turismo, in breve ST, "pone una pietra miliare per la gastronomia sostenibile con partner forti", secondo l'organizzazione. Oltre alla giornata, in futuro gli ospiti potranno scegliere più spesso opzioni di menu vegetariani.

La cucina vegetariana gode di molti benefici ed è considerata molto sostenibile. Perché è dimostrato che il cibo vegetariano provoca meno emissioni di CO₂ e quindi contribuisce al raggiungimento degli obiettivi climatici. Questo si inserisce perfettamente nel programma di sostenibilità Swisstainable. ST organizza quindi la Giornata vegetariana svizzera insieme a HotellerieSuisse, GastroSuisse, Planted ed Eaternity. Sabato 1° ottobre, giornata mondiale del vegetarismo, i ristoratori svizzeri metteranno le verdure di stagione al centro del piatto, con un menu vegetariano o un'offerta vegetariana estesa. Con un menu vegetariano creativo, dimostrano agli ospiti che le verdure di produzione regionale sono più di un semplice contorno e che le alternative di carne a base vegetale hanno un ottimo sapore. La varietà dei menu serviti in questa giornata riflette l'ampia esperienza gastronomica della Svizzera: dai ristoranti stellati alle steakhouse, dai locali urbani alla moda alle rustiche baite di montagna, tutti sono presenti, per un totale di oltre 1200 strutture. Anche i viaggiatori possono vivere il Veggie Day, nelle carrozze ristorante delle FFS o sugli aerei di Swiss International Air Lines e Edelweiss. ST si rivolge agli ospiti svizzeri e stranieri con questa giornata d'azione e fornisce informazioni dettagliate su un sito web appositamente creato. MySwitzerland.com/veggieday.

75 tonnellate di risparmio di CO2

Secondo una proiezione attuale di Eaternity, il Veggie Day fa risparmiare 75 tonnellate di CO₂ in tutta la Svizzera. Se volessimo compensare la stessa quantità, avremmo bisogno di altre 252.000 querce, che potrebbero rimuovere le 75 tonnellate di CO₂ dall'aria e immagazzinarle in un giorno: si tratterebbe di un'area pari a circa 141 campi da calcio boscosi.

Il Veggie Day vuole essere più di una semplice giornata di campagna elettorale. A lungo termine, la misura dovrebbe rafforzare il desiderio di mangiare vegetariano. Ad esempio, i ristoratori e i cuochi possono ampliare la loro offerta vegetariana, renderla più varia o organizzare in futuro un Veggie Day al loro ritmo. Anche il settore della ristorazione risponde a un'esigenza, perché la domanda di cibo vegetariano o vegano è in continuo aumento in tutto il mondo. Mentre i vegetariani e i vegani in Svizzera mangiano attualmente circa 5 %[1] la percentuale di mangiatori flexitariani (cioè vegetariani) è in aumento.

Il più possibile sostenibile in Svizzera

Martin Nydegger, direttore di ST, è soddisfatto del grande interesse del settore per il Veggie Day: "Nonostante la pandemia e la carenza di manodopera qualificata, il settore gastronomico svizzero è impegnato nella sostenibilità. Abbiamo volutamente mantenuto semplice la partecipazione al Veggie Day per rendere appetibile ai ristoranti il passo del nostro movimento di sostenibilità Swisstainable." Il piano sta funzionando: sicuramente grazie all'appello per il Veggie Day, il numero di iscrizioni su Programma sostenibile di 62 % per un totale di oltre 1200 aziende agricole.

Partner rinomati

Il fatto che così tanti locali si siano registrati per lo Swisstainable Veggie Day è dovuto anche all'impegno dei partner industriali GastroSuisse e HotellerieSuisse. Anche grandi aziende come Swiss International Airlines ed Edelweiss, le carrozze ristorante delle FFS, McDonald's, i ristoranti Coop, gli ostelli della gioventù svizzeri e il gruppo di ristorazione ZFV (con gli hotel Sorell) sono impegnati in questa giornata di azione. Alcuni attuano misure che vanno oltre la giornata, come ad esempio la società controllata dalle FFS Elvetino AG con una campagna di sconti di due settimane all'inizio di ottobre sui menu vegetariani e vegani in tutte le carrozze ristorante.

L'alimentazione vegetariana ha una lunga tradizione in Svizzera: Hiltl, fondato nel 1898, è il più antico ristorante vegetariano del mondo. Anche in termini di innovazione si sta facendo molto: la start-up foodtech Planted, ad esempio, produce con successo sostituti della carne a partire da proteine vegetali e si sta espandendo a livello internazionale. Questi sono i migliori presupposti per ispirare gli ospiti locali e stranieri a gustare una cucina vegetariana sostenibile in Svizzera a lungo termine.


Tutti i ristoranti partecipanti e ulteriori informazioni sullo stile di vita vegetariano in Svizzera su MySwitzerland.com/veggieday

 

Altri articoli sull'argomento