I marchi svizzeri sono tornati dall'home office

Il "who's who" dei decisori del marchio si è incontrato a Zurigo allo Swiss Brand Congress. Canali moderni, dati misurabili e sostenibilità occupano il settore secondo Corona.

L'incontro industriale ha attirato oltre 450 partecipanti al Dolder Grand Hotel di Zurigo martedì - 100 dei quali hanno seguito il congresso via livestream. Sul palco c'erano 39 esperti di marchi nazionali e internazionali di successo. Tra loro c'erano marchi come IWC Schaffhausen, Lego, Lemonaid, Emmi, Migros, Stöckli Ski, Audi, Microsoft e molti altri.

È un chiaro segno che l'industria sta spingendo di nuovo fuori dagli uffici domestici, ha detto Hans-Willy Brockes, CEO ESB Marketing Netzwerk, l'organizzatore del congresso. "Molto è cambiato quest'anno, ma non c'è ancora nessun sostituto per il contatto personale all'evento dal vivo", ha detto Stephan Feige, organizzatore di Htp St.Gallen.

Tuttavia, i denominatori comuni sono emersi dalla moltitudine di presentazioni. La pandemia ha cambiato permanentemente il mondo dei marchi. Oggi le aziende cercano sempre più il contatto diretto con i clienti attraverso i canali digitali e si concentrano su valori come la sostenibilità e l'autenticità nella comunicazione.

Gli organizzatori Stephan Feige di Htp St.Gallen e Hans-Willy Brockes di ESB Marketing Netzwerk. (Foto: Gabriele Griessenböck)

I marchi sostenibili sono richiesti

Esempi di questo sono le compagnie di bevande Lemonaid o Air Up. L'idea fondante di Lemonaid si basa sul principio del business sociale. "Il nostro obiettivo è quello di dimostrare che il business può essere fatto anche in modo diverso - con un'impronta positiva in tutti i settori", ha detto Paul Bethke, fondatore di Lemonaid. Paul Bethke ha fondato la sua azienda per guadagnare denaro per progetti di cooperazione allo sviluppo. Secondo il motto "Bere aiuta", Lemonaid sostiene vari progetti sociali nelle regioni dove vengono coltivati gli ingredienti.

Paul Bethke, CEO di Lemonaid. (Foto: Gabriele Griessenböck)

Possibilità di cambiamento

"La crisi è un'opportunità per il cambiamento e l'innovazione", ha detto Etienne Schumpf di Emmi Svizzera. Dato che attualmente molte persone passano il tempo a casa nel loro home office, il gruppo Emmi ha ideato una campagna creativa insieme alla Posta Svizzera. Nello spirito di "Sono le piccole cose della vita che rendono più dolce la vita quotidiana nell'ufficio di casa", sono state distribuite attraverso le cassette delle lettere di oltre 15.000 famiglie delle scatole di divertimento contenenti ottimi prodotti Emmi. In poche ore, Emmi ha ricevuto migliaia di messaggi di ringraziamento, dice Schumpf.

Innovazioni e dati

Franziska Gsell, Chief Marketing Officer di IWC Schaffhausen, ha parlato di come funziona il marketing per un marchio di orologi di lusso ai tempi di Corona. Il mercato asiatico ha ceduto durante la crisi - i viaggi sono stati limitati. Sono state richieste delle idee. "Grazie a un nuovo studio digitale, una scatola di ologrammi può essere registrata in Cina ed essere ancora con il cliente", ha spiegato Gsell. Anche un tour virtuale della fabbrica è possibile oggi in IWC. Il marchio è stato anche posizionato più ampiamente negli ultimi anni dal posizionamento molto appuntito "ingegnerizzato per gli uomini" e ora comunica sotto "sogni di ingegneria".


Il prossimo Congresso del marchio svizzero avrà luogo ancora una volta al The Dolder Grand Hotel il 13 giugno 2022. Inoltre, gli organizzatori hanno creato il "SMK Circle", una serie di eventi collaterali per lo scambio esclusivo di brand manager.

(Visitato 403 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento