Facebook e LinkedIn diventano i canali centrali dei social media per il settore finanziario in tutto il mondo

Nel suo ultimo rapporto "Social Media Trends for Financial Service Providers 2018", la piattaforma di social media Hootsuite esamina in quali social network i fornitori di servizi finanziari amplieranno le loro strategie digitali quest'anno.

fb-ln

Secondo l'indagine, LinkedIn e Facebook sono le priorità principali per i decisori quando si tratta di networking e coinvolgimento dei clienti, mentre YouTube sta diventando sempre più importante per l'interazione. Instagram e Snapchat, invece, non sono ancora arrivati nel settore.

Secondo l'attuale sondaggio, la presenza sui social media di banche e assicurazioni e l'uso strategico quest'anno è distribuito sui singoli canali come segue:

LinkedIn aumenta la rete dei clienti

LinkedIn sta diventando il canale centrale dei social media per le aziende del settore dei servizi finanziari. Ad oggi, il 98 per cento delle aziende di Forbes Fortune 500 sono già su LinkedIn. Gli strumenti per la creazione di video, Google Hangouts e per la comunicazione peer-to-peer così come i geofiltri per eventi e conferenze sono particolarmente popolari. Il tema dei dati dei clienti sarà particolarmente interessante per i fornitori di servizi finanziari: Gli esperti del settore suppongono che LinkedIn espanderà l'integrazione del CRM con i prodotti cloud di Microsoft. I decisori saranno quindi in grado di assegnare più facilmente le attività di LinkedIn a un aumento delle vendite. Pertanto, il numero di aziende finanziarie su LinkedIn aumenterà anche quest'anno.

Facebook è usato per rivolgersi direttamente ai clienti

Quando si tratta di dati dei clienti, Facebook è in cima all'ordine del giorno per le banche e le compagnie di assicurazione. I fornitori di servizi finanziari useranno sempre più spesso Custom Audiences e Lookalike Audiences nel 2018 per conoscere meglio i loro clienti. Poiché Facebook investirà in AI nel 2018 per motivare gli utenti a unirsi ai gruppi, la rete diventerà anche più importante per il settore finanziario. Le banche e le assicurazioni useranno sempre più Messenger per scalare la comunicazione one-to-one con i clienti. Inoltre, la tendenza è verso gruppi Facebook di marca dedicati alla pianificazione finanziaria e di carriera privata.

YouTube crea interazione attraverso il contenuto

Finora, molti marketer nel settore dei servizi finanziari considerano YouTube come una piattaforma per i millennial. Ma il numero di utenti più anziani sta aumentando: secondo comScore, la fascia d'età tra i 55 e i 64 anni è quella che cresce di più tra gli utenti di dispositivi mobili con il 26,17%. Così, YouTube raggiunge il 95% di tutti gli adulti attivi online oltre i 55 anni ogni mese.

Pertanto, nel 2018, è probabile che il settore finanziario utilizzi YouTube anche per il targeting dei potenziali clienti attraverso la pubblicità pre-roll. Anche le playlist di YouTube su argomenti come la pianificazione finanziaria privata e gli investimenti diventeranno popolari. Poiché la rete sta anche vedendo un crescente traffico di dispositivi mobili, stanno emergendo nuove opportunità per i fornitori di servizi finanziari per aumentare il coinvolgimento dei clienti attraverso lo smartphone.

Twitter migliora il servizio clienti

Da una prospettiva globale, Twitter è arrivato nel settore finanziario: Tutte le compagnie di assicurazione e le banche commerciali della Fortune 500 sono presenti su Twitter. Nel 2018, useranno principalmente Twitter per sostenere i contenuti, monitorare le menzioni del marchio, rispondere ai reclami dei clienti e generare nuovi clienti.

Instagram è usato per indirizzare i millennials e per l'employer branding

Con 200 milioni di nuovi utenti nel 2017, Instagram è uno dei social network in più rapida crescita. Tuttavia, la piattaforma non è ancora arrivata nel settore finanziario e i decisori sono ancora esitanti a impegnarsi su Instagram. Si può ipotizzare che nel 2018 i singoli fornitori utilizzeranno comunque l'elevato impegno organico di Instagram per rivolgersi ai clienti della fascia d'età dei Millennial o per presentarsi come un datore di lavoro attraente per i nuovi dipendenti. Inoltre, quest'anno possiamo aspettarci che i singoli fornitori di servizi finanziari si concentrino sulle interazioni con i video mobili e le opportunità pubblicitarie nelle Storie.

Snapchat offre opportunità per il marketing locale

Finora, solo poche società finanziarie in tutto il mondo stanno usando Snapchat. La ragione è che qui vengono costantemente integrati nuovi strumenti pubblicitari self-service e formati pubblicitari innovativi basati sulla posizione. Per questo motivo, soprattutto i fornitori locali si affideranno alla rete nel 2018 per organizzare nuovi lead per gli appuntamenti di consulenza con i primi clienti.

"Stiamo vedendo un aumento dell'attività sul social web per il settore finanziario nel 2018", afferma Markus A. Boehm, Sales Director DACH di Hootsuite. "Le banche e le assicurazioni non stanno ancora diventando attive su tutti i canali, ma stanno reagendo agli ultimi sviluppi come gli investimenti in AI di Facebook o il cambiamento dei gruppi target su YouTube. Questo crea tutta una nuova serie di opportunità per i decisori nel modo in cui coinvolgono i loro clienti e presentano i loro contenuti sui social media".

Il rapporto "Social Media Trends for Financial Service Providers 2018" si basa su un'analisi interna dei clienti Hootsuite del settore finanziario, interviste qualitative con 15 specialisti del settore e l'analisi dei dati raccolti a livello globale da Juniper Research, Forrester, Accenture e ComScore, tra gli altri.

(Visitato 30 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento