La Federazione svizzera del commercio al dettaglio presenta una denuncia contro Temu Svizzera

In Svizzera cresce la resistenza del settore del commercio al dettaglio nei confronti della piattaforma online cinese a basso costo Temu. L'associazione di categoria Federazione svizzera del commercio al dettaglio ha presentato un reclamo contro Temu Svizzera alla Segreteria di Stato per gli affari economici (Seco).

(Screenshot: Temu.com)

"C'è un notevole sospetto di pubblicità illecita con sconti percentuali e prezzi sbarrati, nonché di pubblicità ripetuta con offerte al di sotto del prezzo di costo e informazioni ingannevoli sulla disponibilità delle offerte", ha dichiarato la direttrice dell'associazione Dagmar Jenni su richiesta dell'AWP. Per questo motivo, è stata presentata una denuncia contro il rivenditore online a basso costo per pratiche commerciali sleali.

I giornali Tamedia sono stati i primi a darne notizia. La Federazione svizzera del commercio al dettaglio ha comunicato che sul sito web e sull'app di Temu "anche le nuove offerte sono di solito etichettate come quasi esaurite o con quantità residue come solo 5 rimaste, ecc. Tuttavia, Temu deve essere in grado di dimostrare la correttezza di queste informazioni. Secondo Tamedia, è disponibile un parere legale a cui l'associazione fa riferimento nella sua denuncia.

Numerose altre organizzazioni e associazioni si sono unite alla denuncia, tra cui ASMAS Sportfachhandel Schweiz, Spielwaren Verband Schweiz SVS, Swiss Textiles, Handel Schweiz, Schweizerisches Konsumentenforum KF, Verband Schweizer Papeterien VSP e Verband Schweizer Spielwarenendetaillisten VSSD, ha dichiarato Jenni.

È "interesse pubblico generale, sia per i consumatori che per i concorrenti in Svizzera, che la Seco chiarisca rapidamente, come le autorità all'estero, se Temu rispetta le regole della concorrenza leale secondo la Legge federale contro la concorrenza sleale e i requisiti per la pubblicità con sconti secondo l'Ordinanza sulla divulgazione dei prezzi", ha proseguito Jenni. In caso contrario, l'associazione si aspetta che le autorità "applichino le norme e le disposizioni penali pertinenti contro Temu, in conformità con i testi giuridici citati". (SDA)

Altri articoli sull'argomento