Black Friday: la metà degli svizzeri non vuole comprare nulla

Poco prima della più grande battaglia di sconti dell'anno, Salesforce ha analizzato chi sono effettivamente i cacciatori di occasioni in Svizzera e quanto intendono acquistare.

Immagine: Ashkan Forouzani; Unsplash.

Lo dimostra un recente sondaggio rappresentativo sui piani di acquisto per il Black Friday, condotto per conto di Salesforce in Svizzera: Soprattutto la Generazione Z è particolarmente desiderosa di fare acquisti. Un terzo dei giovani tra i 15 e i 29 anni prevede di fare più acquisti quest'anno rispetto all'anno scorso e vede il Black Friday come un'occasione altrettanto interessante. Gli svizzeri di lingua francese, invece, sono più indecisi se utilizzare la campagna di sconti, nata negli Stati Uniti, per fare acquisti rispetto al gruppo analogo di svizzeri di lingua tedesca.

Poco prima dell'inizio della stagione dello shopping natalizio, la voglia di fare acquisti in Svizzera tende a passare in secondo piano e i risultati dell'ultimo sondaggio di Salesforce confermano il tenore generale dell'economia. Il 39% degli intervistati ha dichiarato di voler acquistare meno prodotti rispetto all'anno precedente. In particolare, le persone con un reddito familiare più basso stanno consumando molto meno. Alla domanda su come il loro comportamento d'acquisto generale sia comparabile a quello dell'anno scorso, la fascia d'età più giovane (15-29 anni) è in controtendenza e mostra una maggiore propensione all'acquisto. Uno su tre (34%) della generazione più giovane sta addirittura pianificando di fare più acquisti o molto di più quest'anno, e uno su quattro vorrebbe anche sfruttare maggiormente il Black Friday.

Black Friday ben noto, ma solo moderatamente utilizzato

Il 97% degli intervistati conosce il Black Friday. L'anno scorso, tuttavia, solo uno su cinque degli intervistati ha approfittato delle offerte del Black Friday, con un aumento degli acquisti da parte delle persone con un reddito più elevato e nella fascia d'età compresa tra i 30 e i 44 anni. Tuttavia, la tendenza mostra che coloro che in generale consumano di più quest'anno prevedono anche di fare più acquisti durante il Black Friday. Tuttavia, la metà degli intervistati non ha intenzione di acquistare nulla durante il Black Friday nemmeno quest'anno. Il motivo più frequente per cui non si consuma o si consuma meno è che non si ha bisogno di nulla al momento (59%) o che si vuole consumare meno (28%). La riduzione dei consumi tende a essere più marcata nella Svizzera francese (39%) rispetto alla Svizzera tedesca (24%).

Inoltre, le offerte del Black Friday sono considerate poco autentiche: Un terzo degli intervistati che non intende sfruttare maggiormente il Black Friday le accoglie con scetticismo (33%). Il 19% degli intervistati dichiara di voler consumare meno per motivi ambientali (protezione del clima). Il 12% ha citato l'inflazione come motivo per cui non vuole approfittare di un maggior numero di offerte del Black Friday quest'anno. Inoltre, le vendite di fine stagione, come quelle dopo Natale, sono chiaramente più popolari del Black Friday per gli svizzeri.

Altri articoli sull'argomento