Cinque cambiamenti al dettaglio che sopravviveranno a Corona

Durante la pandemia, i commercianti hanno rapidamente spinto in avanti la loro digitalizzazione, creando così le basi per una "Nuova Normalità". Perché molti cambiamenti dei mesi passati non scompariranno semplicemente di nuovo - quali tendenze sono permanenti, spiega il fornitore di soluzioni mobili di computer vision e realtà aumentata Scandit.

La vendita al dettaglio è una delle industrie più colpite da Corona, dato che i negozi sono stati costretti a chiudere per lunghi periodi e i consumatori usano sempre di più lo shopping online, il click and collect o lo scan and go. Molti rivenditori si sono adattati rapidamente alle restrizioni di vendita e al cambiamento del comportamento dei clienti e hanno accelerato in modo massiccio la loro trasformazione digitale.

Cambiamenti che altrimenti avrebbero richiesto anni hanno avuto luogo in poche settimane e mesi. Di conseguenza, i rivenditori non solo hanno assicurato la loro sopravvivenza durante la pandemia, ma anche il loro futuro, perché Scandit crede che questi sviluppi e tendenze modelleranno il commercio al dettaglio nel lungo termine.

L'alta quota online rimane

Il cambiamento più importante nel settore della vendita al dettaglio come risultato della pandemia è stato lo spostamento verso il canale online. Questo include non solo lo shopping online classico, che ha ricevuto una spinta massiccia in tutte le fasce demografiche e che molti rivenditori hanno gestito direttamente dai loro negozi brick-and-mortar - spesso hanno anche creato nuove offerte come il click and collect. Hanno ampliato i loro negozi in centri di adempimento e hanno affrontato grandi sfide nell'elaborazione degli ordini e nella gestione dell'inventario. Con tecnologie collaudate come la scansione tramite smartphone, i rivenditori possono gestire i nuovi processi di prelievo in modo più facile ed efficiente, elaborare gli ordini più velocemente, ottimizzare le catene di approvvigionamento e mantenere bassi i costi.

Le strategie per un solo dispositivo diventano la norma

L'aumento della quota di affari online ha cambiato i compiti di molti impiegati del commercio al dettaglio, che stanno assumendo ulteriori compiti di picking e di magazzino. I dipendenti devono trovare rapidamente i prodotti, accedere alle informazioni di inventario in tempo reale e identificare e ordinare gli ordini in pochi secondi, il tutto preferibilmente con un unico dispositivo.

Gli smartphone hanno dimostrato di essere la soluzione ottimale perché sono potenti e intuitivi da usare. Indipendentemente dal fatto che i rivenditori si affidino al BYOD (Bring Your Own Device) o agli smartphone COPE (Corporate Owned, Personally Enabled): Se i dispositivi sono assegnati in modo permanente ai dipendenti, possono soddisfare i requisiti di igiene meglio che con gli scanner di codici a barre condivisi da tutti i colleghi.

I clienti vogliono lo shopping senza contatto

Nonostante la distanza e le norme igieniche, molti consumatori sono ancora scettici nel visitare i negozi al dettaglio. Con il self-scanning e il self-checkout, tuttavia, i rivenditori possono ridurre il numero di contatti delle persone e minimizzare il tempo trascorso nel negozio. In questo modo, proteggono la salute dei clienti e dei dipendenti e rafforzano la fiducia negli acquisti locali. Inoltre, i clienti apprezzano l'esperienza di acquisto e il tempo risparmiato alla cassa e quindi vogliono continuare a fare acquisti contactless anche dopo la pandemia. Dopo tutto, il 37,9% dei rivenditori europei ha riferito a unStudio Scanditsecondo il sondaggio, hanno già implementato soluzioni come Scan and Go, e un altro 20,8% è in procinto di farlo.

Ulteriori picchi di domanda sono probabili

La grande impennata della domanda per lo shopping online è stata una sfida per i rivenditori e ha portato a nuove offerte online così come a nuovi processi. Molti rivenditori sono ora meglio preparati per improvvisi picchi di domanda e cambiamenti nel comportamento d'acquisto dei clienti - questo è importante perché la crisi non è ancora finita e sono probabili ulteriori picchi di domanda. Inoltre, anche dopo la pandemia, ci sarà sempre un'affluenza di clienti dovuta alle fluttuazioni stagionali, agli affari di Natale o alle offerte speciali.

Con soluzioni digitali come gli smartphone scannerizzabili per i dipendenti, i rivenditori sono preparati per questo e gestiscono numeri di ordini molto più grandi del solito. Portano a bordo rinforzi del personale in modo rapido e semplice perché i lavoratori temporanei e stagionali possono usare i loro smartphone, eliminando la necessità di acquistare nuove attrezzature e di addestrare il personale.

I clienti si aspettano esperienze digitali di shopping in negozio

La pandemia ha cambiato le aspettative e le preferenze dei consumatori quando fanno acquisti a livello locale. Vogliono anche un accesso facile e veloce alle informazioni sui prodotti, ai test e alle raccomandazioni nel negozio - proprio come lo conoscono dallo shopping online. Con le app mobili che supportano la scansione dei codici a barre e la realtà aumentata, i rivenditori stanno offrendo loro queste esperienze omnichannel e portando le esperienze di shopping online nel negozio. Per esempio, i clienti possono usare il loro smartphone per richiamare gli ingredienti o le istruzioni per la cura dei prodotti, controllare la disponibilità delle varianti di prodotto nel magazzino, leggere le recensioni di altri acquirenti o scoprire gli sconti. Possono poi pagare il loro acquisto tramite il loro smartphone o ai terminali di self-checkout senza dover aspettare in fila alla cassa.

"Corona ha cambiato l'industria della vendita al dettaglio in modo permanente. Lo shopping online, il click and collect o lo scan and go non scompariranno dopo la pandemia, ma diventeranno normali acquisti quotidiani", dice Christian Floerkemeier, CTO e co-fondatore di Scandit. "Ma le soluzioni digitali non solo migliorano l'esperienza d'acquisto per i clienti e quindi contribuiscono a fidelizzarli e ad aumentare le vendite attraverso l'up- e il cross-selling. Rendono anche i processi di vendita al dettaglio molto più efficienti e rendono il lavoro dei dipendenti molto più facile".

(Visitato 558 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento