Il multischermo aumenta la portata e l'impatto

MULTI SCREEN Insieme all'agenzia media zurighese OMD, il marketer Goldbach Audience ha commissionato all'istituto di ricerche di mercato GfK uno studio sulle prestazioni qualitative e quantitative delle campagne multischermo. La valutazione conferma che la combinazione multi-schermo di TV e online aumenta significativamente la portata e l'impatto delle campagne pubblicitarie. Le campagne basate su un mix di TV [...]

screen_studie
Secondo uno studio, le campagne che si basano su un mix di TV e online hanno un impatto maggiore.Lo studio d'impatto "FMCG Multi-Screen 2013", condotto da GfK nei mesi di maggio e giugno 2013, ha testato per quattro settimane il modo in cui è possibile raggiungere il gruppo target preferito del settore FMCG (Fast Moving Consumer Goods), ovvero le donne di età compresa tra i 20 e i 55 anni che vivono nella Svizzera tedesca. Gli annunci video televisivi e online sono stati diffusi come pre-roll attraverso il Goldbach Video Network e come media pubblicitari standard attraverso la rete display Goldbach Audience.L'online aumenta notevolmente la portataLe tendenze quantitative mostrano che il mix di TV e online all'interno di una campagna multischermo per prodotti di largo consumo raggiunge un reach superiore di 6,3 punti percentuali ("Incremental Reach" vs. "solo TV"). L'importanza di questo mix per le campagne pubblicitarie è documentata anche dal fatto che quasi il 20% dei contatti non sarebbe stato raggiunto senza l'online. Grazie al preciso targeting del pubblico, la campagna ha un numero di contatti nel gruppo target definito doppio rispetto alla popolazione di base (NET-Metrix).
Grafik_1_Screen
La portata aumenta del 6,3% con una campagna multischermo.Miglioramento dell'immagine grazie ai video onlineSignificativo è l'aumento del richiamo spontaneo della pubblicità e l'aumento della brand awareness non assistita del 30% rispetto al gruppo di controllo nel mix di immagini in movimento della TV e del video. Coloro che percepiscono i mezzi pubblicitari display e video mostrano valori di preferenza, disponibilità all'acquisto, simpatia e richiamo più elevati rispetto alle persone che non hanno avuto contatti con la campagna di largo consumo.
Grafik_2_Screen
Campagne, che sono distribuiti tramite TV e video vengono ricordati il 30% in più."La pubblicità multischermo funziona"Alexander Horrolt, amministratore delegato di Goldbach Audience (Svizzera) AG, conferma: "Per noi è importante che la portata e l'impatto pubblicitario dei vari schermi siano misurabili in modo combinato. Questo ci permette di ottimizzare le campagne e quindi di ottenere il risultato migliore e più efficiente per i nostri clienti". Michael Selz, Direttore Insight & Strategy Omnicom Media Group Schweiz AG, sottolinea inoltre: "Questa campagna di branding è stata addirittura in grado di migliorare i parametri di immagine del più noto marchio di beni di largo consumo. Come ulteriore obiettivo principale, è stato raggiunto un aumento significativo della portata netta. I risultati mostrano: Informazioni dettagliate sullo studio di impatto GfK: "Multi-Screen FMCG 2013

Il multischermo aumenta la portata e l'impatto

Uno studio d'impatto sulle prestazioni qualitative e quantitative delle campagne multischermo conferma che la combinazione multischermo di TV e online aumenta significativamente la portata e l'impatto delle campagne.

Insieme all'agenzia media OMD di Zurigo, l'azienda di marketing Goldbach Audience ha commissionato lo studio all'istituto di ricerche di mercato GFK. La valutazione di un'ampia campagna FMCG (Fast Moving Consumer Goods) conferma chiaramente che la combinazione multischermo di TV e online aumenta la portata e l'impatto delle campagne pubblicitarie.

Le tendenze quantitative mostrano che il mix di TV e online all'interno di una campagna multischermo per i prodotti di largo consumo raggiunge una portata superiore del 6,3% ("Incremental Reach" rispetto a "solo TV"). L'importanza di questo mix per le campagne pubblicitarie è documentata anche dal fatto che quasi il 20% dei contatti non sarebbe stato raggiunto senza l'online. Grazie al preciso targeting del pubblico, la campagna ha un numero di contatti nel gruppo target definito doppio rispetto alla popolazione di base (NET-Metrix).

È significativo l'aumento del richiamo spontaneo della pubblicità e l'aumento della consapevolezza del marchio non assistito del 30% rispetto al gruppo di controllo nel mix di immagini in movimento di TV e video. Inoltre, è stato dimostrato che i video online tendono ad aumentare i parametri di immagine. Coloro che percepiscono i mezzi pubblicitari display e video mostrano valori di preferenza, disponibilità all'acquisto, gradimento e richiamo più elevati rispetto alle persone che non hanno avuto contatti con la campagna di largo consumo.
 

Altri articoli sull'argomento