Distinguersi con successo: come le app generano attenzione

Un'applicazione mobile è un potente strumento pubblicitario - se è usato correttamente. Dovrebbe costantemente spingersi in primo piano; ma in modo tale che l'utente non lo percepisca come un fastidio ma come un arricchimento, trova João Bruges di Merkle.

I fornitori devono stare al passo con le ultime caratteristiche per distinguersi dal mare di app mobili (Immagine: Merkle)

Quasi da nessuna parte la linea tra il fascino e la stanchezza è così stretta come nella pubblicità. Questo vale anche e soprattutto per la pubblicità nelle app mobili. È Secondo un sondaggio di Statista condotto in Germania anche se accettato da più del 60% degli utenti come parte dei servizi di informazione gratuita, è per lo più percepito come un male necessario - soprattutto se è onnipresente e non è né divertente né informativo.

La pubblicità con le app funziona in modo simile alla pubblicità nelle app: le applicazioni mobili dovrebbero creare vicinanza al cliente e, nel migliore dei casi, incoraggiare un acquisto. A tal fine, non solo devono essere scaricati, ma anche utilizzati. Quindi dovrebbero sempre attirare l'attenzione su di sé. Questo da solo è abbastanza difficile. Inoltre, è importante non dare fastidio al proprietario del cellulare. Come può funzionare?

Lusinghiero senza essere fastidioso

Solo coloro che sono fondamentalmente interessati all'offerta di un produttore o rivenditore scaricano l'app. Tuttavia, abbastanza spesso il download è tutto ciò che rimane. Anche l'app più intelligente e performante spesso conduce una triste esistenza come un'icona in fondo allo schermo. Un modo per riportarlo alla ribalta è dare agli utenti una buona ragione per aprirlo. Per esempio, i fornitori possono usare le e-mail per attirare l'attenzione su chicche che sono disponibili solo tramite l'app. Sono possibili concorsi a premi, punti bonus o sconti.

Il fattore decisivo è che gli utenti ricevano benefici reali attraverso l'apertura - solo allora si sentiranno lusingati piuttosto che molestati. I seguenti mezzi tecnici, per esempio, soddisfano questa condizione. Alcuni di loro sono in giro da un po', ma sono ancora così raramente usati che sono ancora considerati consigli da insider.

Indicizzazione delle app - accesso dalla porta posteriore

Se solo l'utente sapesse quello che sa! Spesso le informazioni di cui hanno bisogno sono già nella loro tasca - ma hanno dimenticato che sono lì. L'indicizzazione dell'app aumenta la possibilità che la ritrovino rapidamente.

L'indicizzazione dell'app rende il contenuto dell'app accessibile ai crawler di ricerca di Google. Per esempio, se un utente cerca un maglione di cachemire, si spera che la sua app del principale fornitore di maglieria appaia tra i risultati - sempre che sia indicizzata e ottimizzata per i motori di ricerca. Per il fornitore, si aprono doppie possibilità di vincita se offre lo stesso contenuto sull'app come sul sito web e indirizza i potenziali clienti direttamente al posto giusto attraverso un cosiddetto link universale.

Widget - i compagni costanti

Ma perché aspettare che l'utente cerchi qualcosa di sua iniziativa? Dopo tutto, puoi ricordare loro l'esistenza dell'app anche quando stanno usando il loro cellulare per qualcosa di completamente diverso. Il modo migliore per farlo è con un widget - una mini-applicazione che è collegata all'app e può essere posizionata direttamente sulla superficie del cellulare.

Perché il widget finisca lì, però, deve offrire qualcosa che l'utente del cellulare consideri utile. Questo potrebbe essere, per esempio, dati meteorologici attuali o nuove ricette di cucina giornaliere su misura per la rispettiva dieta. Le informazioni statiche, d'altra parte, sono meno adatte a questo.

Insider tip: funzioni che prendono il sopravvento sulle routine

È particolarmente promettente per sollevare gli utenti da noiosi compiti di routine. Questo è esattamente ciò che fanno le brevi sequenze di applicazioni, che sono state disponibili per Android per qualche tempo e recentemente anche per iOS. Si chiamano Instant Apps per Google e App Clips per Apple.

Entrambi sono in grado di gestire autonomamente le procedure standard. Questo include la gestione di una visita a un ristorante, a partire dalla prenotazione del tavolo, ordinando e pagando le bevande al bar e saldando il conto - o anche affittando una e-bike alla stazione. Le Instant Apps e gli App Clips non devono essere esplicitamente installati. Reagiscono ai trasmettitori NFC adatti, compresi i codici visivi o i link nelle e-mail e nei messaggi. Per consentire loro di completare le transazioni di pagamento, ad esempio, dovrebbero essere in grado di accedere a funzioni come "Log in with Apple" o "Apple Pay".

Finora, solo pochi proprietari di app hanno approfittato di questa opportunità. Gli altri stanno perdendo diversi vantaggi competitivi. Per distinguersi dal mare di applicazioni mobili, i fornitori devono tenere il dito sul polso delle ultime caratteristiche. Dopo tutto, anche la più bella app è inutile se non viene usata regolarmente.


* João Bruges è uno sviluppatore iOS senior presso Merkle - un'azienda dentsu.

(Visitato 217 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento