Kuble lancia la Metaverse Academy con due corsi

Per promuovere la comprensione del Metaverso, Kuble ha lanciato la Metaverse Academy. In due corsi, l'agenzia di Zurigo vuole impartire conoscenze specialistiche sulla nuova tecnologia utilizzando metodi immersivi. m&k ha parlato con l'iniziatore Gustavo Salami.

L'agenzia Kuble ha riconosciuto presto che cambiamenti di vasta portata erano all'orizzonte nel mondo online con il metaverso e il Web3. La squadra ha quindi già nel I primi eventi si terranno nel 2021 e si è trasferito in locali virtuali.

A causa della grande richiesta di conoscenza che facilita l'ingresso e permette la comprensione della nuova tecnologia, l'agenzia sta lanciando il Accademia del Metaverso. Esperti di vari campi insegnano le loro conoscenze specialistiche in corsi che utilizzano metodi immersivi: Tutti i partecipanti indossano occhiali Oculus e si incontrano per le lezioni nella Horizon Workroom dalle 12:30 alle 13:15. Tutti i corsi sono completati con la certificazione NFT.

Il corso "Relationship Economy & Metaverse" inizia il 3 maggio. Si compone di quattro moduli e si rivolge alle persone che sono interessate a una nuova era nel marketing del dialogo. "In un'economia delle relazioni, sono le relazioni, la credibilità e la fiducia che costituiscono il valore delle offerte", spiega l'esperta Marion Marxer. "Come possiamo usare il Metaverso per rafforzare le nostre relazioni e la nostra credibilità? Questo è esattamente quello che mostriamo nel Metaverso".

Il corso "Web3 & Metaverse Strategist" inizia il 30 maggio. In sei moduli, i partecipanti impareranno come creare un avatar, come funzionano i wearable e gli NFT e come progettare e implementare casi d'uso concreti. I partecipanti impareranno come valutare strategicamente il nuovo ambiente. Dal 27 giugno, questo corso sarà disponibile anche in inglese.

L'atrio dell'Accademia nel Metaverso. (Immagine: Kuble)

INTERVISTA

"Vogliamo essere pionieri di un nuovo modo di impartire la conoscenza".

Gustavo Salami, fondatore e partner dell'agenzia zurighese Kuble, parla con Anna Kohler di m&k della neonata Metaverse Academy. 

Anna Kohler: Gustavo Salami, come fondatore e partner di Kuble, hai recentemente fondato e concepito la Metaverse Academy. Come è iniziato tutto ciò?

Gustavo Salami: Da quando abbiamo acquistato un terreno su Decetraland nel novembre 2021, come agenzia siamo stati immersi nel tema e ce ne siamo occupati intensamente. Nel processo, ci siamo resi conto di quanto sia diversa e limitata la comprensione dell'argomento - allo stesso tempo, l'interesse è molto grande. Così ci fu subito chiaro che era necessaria un'accademia per impartire le conoscenze necessarie. Noi quattro soci abbiamo poi deciso di portare avanti l'idea. Un mese dopo, l'accademia era in funzione.

 

State offrendo due corsi a partire da maggio. A chi è rivolta l'offerta?

Fondamentalmente a tutte le persone che sono curiose e vogliono capire meglio il metaverso - sia privatamente che professionalmente. I primi due corsi sono legati all'industria della comunicazione. Tuttavia, presto verranno aggiunti altri corsi che affronteranno anche altri settori. Non è richiesta alcuna conoscenza precedente. Ma poiché le lezioni si svolgono con gli occhiali Oculus VR, dovreste già possedere o acquistare un paio e fare la vostra prima esperienza con essi il più presto possibile.

 

I partecipanti indossano occhiali Oculus e si incontrano in spazi immersivi. Come posso immaginare questo?

Abbiamo scelto due applicazioni Metaverse. Da una parte Workrooms by Meta e dall'altra Spatial. Workrooms è migliore in termini di avatar e sensazioni spaziali. Spatial, d'altra parte, ha caratteristiche migliori per utilizzare le nuove possibilità del mondo virtuale. Si può pensare che siamo tutti insieme in una stanza virtuale, ci vediamo e possiamo comunicare tra di noi. Come una sala di formazione - ma nel metaverso.

 

Dopo aver completato i moduli, c'è un certificato NFT. È riconosciuto o ho ancora bisogno di una versione classica?

Se qualcuno vuole o ha bisogno di una versione classica, possiamo ovviamente fare anche quella. Il punto qui è quello di familiarizzare i partecipanti con l'argomento. Per ottenere il NFT, devono aver capito alcuni argomenti di base del Web3.

 

Il metaverso è uno strumento di marketing rilevante del futuro - o solo un piccolo fiume nel flusso di Misure di marketing?

Il metaverso avrà un ruolo importante nelle nostre vite e quindi anche nel marketing. Al momento, non è quasi possibile inserire annunci come siamo abituati a fare. Ma ci sono naturalmente molte nuove possibilità sulle piattaforme decentralizzate a causa della blockchain con i wearables e gli NFT per gli avatar. Molte misure classiche di marketing saranno certamente sostituite da questo. Altre misure di marketing che conosciamo già oggi saranno utilizzate nel metaverso non appena si potrà ottenere una buona copertura e si saranno stabiliti certi standard.

 

Come valuta il metaverso e le sue conseguenze per il mondo? A un certo punto vivremo tutti solo come avatar nel metaverso e lasceremo che il nostro mondo analogico diventi deserto?

No, al contrario: il mondo analogico diventa più interessante attraverso il mondo virtuale e viceversa. Ma naturalmente dipende dal fatto che i pionieri del metaverso - cioè aziende e agenzie, tra gli altri - riescano a indirizzare e ispirare il maggior numero di persone possibile con i loro casi d'uso.

 

Se vuoi giocare al massimo, non puoi più evitare il Metaverso.

È sempre stato il caso che le aziende si mettano nei guai se si perdono i cambiamenti tecnologici - non solo da quando c'è internet. Chi arriva presto ottiene dei vantaggi. E bisogna fare degli errori per imparare e svilupparsi. Al momento, avete ancora un vantaggio da first-mover in quasi tutti i settori.

 

Dove vedi la Metaverse Academy in futuro? Qual è la visione?

La nostra visione è quella di ispirare le persone a imparare gli uni dagli altri e con gli altri. Il Metaverso non è solo un oggetto di apprendimento, ma anche uno strumento di apprendimento. In questo senso, vogliamo essere pionieri di un nuovo modo di impartire la conoscenza e siamo aperti allo scambio con scuole e università in questo senso.

 

(Visitato 606 volte, 1 visite oggi)

Altri articoli sull'argomento