L'"album della vita" digitale costa solo se condiviso

Con Whatalife, viene lanciata una nuova piattaforma "per ricordare le storie di vita in immagini". L'album fotografico digitale può essere creato e condiviso da solo o insieme alla famiglia e agli amici.

Whatalife.ch vuole dare "un bel contributo all'elaborazione della morte e delle gioie della vita". I fondatori spiegano: "La morte è associata al lutto, al dolore e alla separazione. Ma dove rimane
vita passata, dove i tanti bei momenti passati con il
amato speso? Sono distribuiti nelle menti dei
parenti e nelle foto che sono state scattate centinaia di volte. Come
Sarebbe pratico se poteste mettere tutti questi ricordi in un album di foto.
e condividerli insieme. Molti momenti indimenticabili sarebbero venuti
insieme, la memoria della persona amata sarebbe arricchita e mai
svanire".

Prima di tutto è gratuito

whatalife.ch permette agli utenti di creare album digitali privati per i loro
creare. Che sia su un computer, su un iPad o su un telefono cellulare: è
molto facile e con pochi click avrete il vostro album gratuito con
di un numero illimitato di immagini. Ogni proprietario di album decide,
chi è autorizzato ad accedere all'album di foto e a caricare immagini e con chi
volete condividere i momenti più belli. Una volta che l'album di foto è condiviso
viene addebitata una tassa una tantum di 120 franchi svizzeri.

Fondatori motivati personalmente

Gilles Bachmann, Adrian Stitzel e Cédric Tribolet sono tutti intorno ai 50. Non
Solo la loro età li collega. Per diverse ragioni, e dato che
un po' di tempo anche insieme, affrontano la questione di come
Ricordare le persone care che sono morte nel nostro mondo digitale.
può. C'è Gilles Bachmann, designer, giocatore di tennis e
Amante della natura che, all'abdicazione di suo padre, aveva molti nuovi e
sentito storie di vita emozionanti sulla stessa. E poi
Vorrei che avesse qualche bella foto di quel periodo.

Adi Stitzel, sposato e padre di due figlie, ha cercato di trovare una nuova vita per se stesso dopo la morte di suo padre.
madre di mettere insieme una cronaca della sua vita con molto sforzo. E
si chiede se per i suoi figli sarà più facile fare la stessa cosa
diventare

Infine, per Cédric Tribolet, combattente di Kung Fu e quasi sempre
con la musica nelle orecchie, il suo servizio commemorativo è un importante
Argomento. Già 10 anni fa, ha aperto una playlist di Spotify con il
Canzoni da suonare in questo evento. Nessuno strappo o
Canzoni tristi, ma rock'n'roll che riflette la vita.

(Visitato 147 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento