La metà delle famiglie svizzere paga le bollette con eBill

Con circa 2,5 milioni di utenti, la fattura digitale chiamata eBill raggiunge ora una buona metà delle famiglie svizzere. Quest'anno, l'operatore di cambio Six, che gestisce l'infrastruttura per la fattura digitale, vuole lanciare ulteriori funzioni.

2021 ha raggiunto un nuovo massimo con 50 milioni di transazioni di eBill, come la Sei ha annunciato martedì. Questo era un quarto in più rispetto all'anno precedente.

La fattura senza carta, che non arriva più per posta o e-mail ma appare direttamente nell'e-banking, è stata introdotta nella sua forma attuale nel 2018. Più di 4000 aziende inviano le loro fatture in questo modo. Secondo Six, questi includono tutti i principali fornitori di telecomunicazioni, assicuratori sanitari, fornitori di energia, aziende di trasporto, amministrazioni pubbliche e fornitori di carte di credito.

Il servizio è offerto da circa 100 banche svizzere. Il pagamento di una fattura si fa con un clic nell'online banking o può anche essere automatizzato.

Altre innovazioni sono previste per quest'anno. Per esempio, le aziende non solo potranno inviare fatture tramite eBill, ma anche riceverle ed elaborarle direttamente con il loro software. Dall'autunno 2022, le fondazioni e le organizzazioni caritatevoli saranno anche in grado di raccogliere le loro donazioni con la fattura digitale - in un modo che è trasparente e sicuro per i donatori, dicono. (SDA)

(Visitato 133 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento