Francia: Google e Facebook multati di milioni per i cookie

L'autorità francese per la protezione dei dati ha multato Google e Facebook per milioni di euro. Sui loro siti, gli utenti non avrebbero potuto rifiutare i cookies così facilmente come avrebbero potuto accettarli, secondo il ragionamento del Cnil pubblicato giovedì.

Due filiali di Google devono quindi pagare una multa combinata di 150 milioni di euro. Facebook viene multato di 60 milioni di euro.

I cookie sono piccoli set di dati che vengono memorizzati sul dispositivo quando si visita un sito web. Questo rende molte cose più facili, ma le informazioni personali possono anche essere trasparenti e trasmesse agli inserzionisti.

Il Cnil ha denunciato che sulle pagine Google.fr, Facebook.com e Youtube.com, i cookies potevano essere accettati con un solo clic, ma erano necessari diversi clic per rifiutarli. Questo ha interferito con la libertà di consenso e ha violato la legge francese.

Gli operatori della piattaforma avrebbero ora tre mesi di tempo per adeguare la loro gestione in Francia. Per ogni giorno di ritardo, 100.000 euro sarebbero dovuti.

Una portavoce della società madre di Facebook, Meta, ha detto che stavano esaminando la decisione dell'autorità. Le impostazioni dei cookie dell'azienda danno alle persone un maggiore controllo sui loro dati. L'azienda continuerà a sviluppare e migliorare queste impostazioni. Google ha detto di essere consapevole della sua responsabilità nei confronti della fiducia delle persone e di essere impegnata in ulteriori cambiamenti. (SDA)

(Visitato 136 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento