Trimestre record per Netflix - La pandemia di Corona provoca la corsa dei clienti

La pandemia di Corona e serie di successo come "Tiger King" hanno aiutato il servizio di video online Netflix al suo trimestre più forte. Nei tre mesi fino alla fine di marzo, il numero di abbonamenti a pagamento è aumentato di 15,8 milioni in tutto il mondo.

new_netflix_logo

Questo è stato annunciato dal leader del mercato dello streaming martedì dopo la chiusura della borsa americana. Netflix ha così registrato il trimestre con il suo maggiore afflusso di clienti e ha superato di gran lunga sia le sue stesse previsioni che le aspettative degli analisti di Wall Street.

Alla fine del trimestre, Netflix aveva quasi 183 milioni di abbonamenti pagati. La crescita era aumentata rapidamente a marzo, quando le persone in sempre più paesi sono state istruite a rimanere a casa il più possibile a causa del coronavirus, dice la lettera agli azionisti. Anche dal punto di vista finanziario le cose andavano bene: le entrate sono aumentate di circa il 28% rispetto all'anno precedente, fino a 5,8 miliardi di dollari. I profitti sono più che raddoppiati a 709 milioni di dollari.

Mentre molte aziende stanno soffrendo molto per la crisi di Corona, Netflix sta beneficiando del fatto che molte persone non escono quasi più a causa del virus. Tuttavia, l'azienda ha avvertito i suoi investitori che il boom è probabilmente solo temporaneo - con la fine della pandemia, è anche probabile che la crescita rallenti di nuovo. Nella seconda metà dell'anno, Netflix si aspetta che il numero di abbonamenti scenda di anno in anno. Nel trimestre in corso, il servizio video si aspetta 7,5 milioni di nuovi clienti.

 

Netflix sull'onda del successo

Netflix ha ottenuto un grande successo virale con la serie "Tiger King", iniziata a marzo. Il bizzarro documentario sugli eccentrici amanti dei grandi felini come tigri e leoni è stato già visto da 64 milioni di utenti nelle prime quattro settimane dopo il suo lancio. Altre produzioni come il film "Spenser Confidential" o le nuove stagioni del dramma criminale "Ozark" e la serie spagnola "Money Heist" sono andate bene, secondo Netflfix.

Fondata nel 1997 a Los Gatos, California, l'azienda sta cavalcando una delle più grandi onde di successo della sua storia. Sul mercato azionario, il titolo Netflix - nonostante un calo generale del prezzo delle azioni - è già aumentato di oltre il 36% quest'anno e recentemente ha incrinato nuovi massimi storici. Con un valore di borsa di poco meno di 190 miliardi di dollari, ha persino superato il gigante dell'intrattenimento americano Walt Disney, che in inverno valeva ancora il doppio di Netflix.

Gli esperti suppongono che il volo alto continuerà per un po'. L'era "stay-at-home" causata dall'epidemia di virus dovrebbe garantire che Netflix estenda ulteriormente il suo vantaggio nel mercato dello streaming, dice l'analista Brian Russo del Credit Suisse. La concorrenza non è ancora abbastanza globale per beneficiare di questa tendenza nella stessa misura.

Anche il suo grande rivale Disney+ è in pieno boom - la settimana scorsa ha annunciato di avere già 50 milioni di abbonati paganti a soli cinque mesi dal suo lancio. Tuttavia, oltre alle produzioni popolari come la serie "Star Wars" "The Mandalorian", Disney attira anche gli abbonati con prezzi promozionali bassi.

È probabile che il divario con Netflix rimanga grande per il momento. Mentre il leader del mercato è in attività da oltre dieci anni ed è rappresentato in oltre 190 paesi in tutto il mondo, l'espansione internazionale di Disney+ è appena iniziata. A differenza di Disney, Netflix non gestisce ancora altri segmenti di business come i parchi a tema o le crociere, che stanno soffrendo molto della crisi di Corona. (SDA)

(Visitato 51 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento