La Francia multa Apple per milioni di euro

A causa dello strozzamento mirato delle prestazioni degli iPhone, la Francia ha imposto una multa di milioni al gruppo tecnologico Apple. Secondo l'autorità della concorrenza di Parigi, la società statunitense deve pagare 25 milioni di euro. L'indagine riguardava le accuse di "morte programmata del prodotto" - cioè una breve durata di vita dei telefoni cellulari per indurre i clienti a comprarne di nuovi.

apple-store

La Direzione generale della concorrenza, dei consumatori e della lotta contro la frode (DGCCRF) del Ministero dell'economia francese ha accusato Apple di "pratiche commerciali ingannevoli". L'azienda ha ora accettato di pagare la multa come parte di un accordo. Apple ha accolto con favore l'accordo. L'azienda ha voluto garantire "che gli iPhone durino il più a lungo possibile", ha detto.

L'associazione dei consumatori di Parigi Hop ha parlato di una "vittoria storica contro la pratica scandalosa dei prodotti usa e getta". Aveva dato il via al caso. In particolare, le autorità francesi della concorrenza accusano Apple di non aver informato i suoi clienti che gli aggiornamenti del sistema operativo iOS rallentavano significativamente i loro iPhone.

In Italia, le autorità della concorrenza avevano già multato Apple per dieci milioni di euro nell'autunno 2018, e Samsung ha dovuto pagare cinque milioni di euro. Nel 2017, Apple aveva già ammesso di aver strozzato la velocità degli smartphone più vecchi. Tuttavia, secondo l'azienda, questo era solo per estendere la durata della batteria. (SDA)

(Visitato 8 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento