Apple vuole sfidare Netflix con il proprio servizio di streaming video

Apple ha presentato il proprio servizio di streaming video lunedì. Serie e film realizzati per conto della società saranno disponibili esclusivamente nel servizio chiamato "Apple TV Plus". Apple è quindi in competizione con servizi come Netflix o Amazon Prime Video.

apple-vs-netflix

Apple si è aggiudicata registi noti come Steven Spielberg e J. J. Abrams e star di Hollywood come Jennifer Aniston e Resse Witherspoon per progetti individuali. Spielberg stesso è venuto a Cupertino per presentare il servizio.

Anche l'app TV sui dispositivi Apple viene ampliata. Gli utenti saranno in grado di abbonarsi e utilizzare i singoli canali a pagamento direttamente lì. Negli Stati Uniti, per esempio, HBO, Showtime e Hulu sono inclusi. A livello internazionale, i canali dei rispettivi paesi saranno disponibili, ha detto senza ulteriori dettagli.

L'app farà anche dei suggerimenti personalizzati basati sui programmi guardati finora. Per la prima volta, l'app sarà disponibile non solo sui dispositivi Apple, ma anche sulle TV di Samsung, LG e Sony, così come sulle scatole di streaming di Roku e Fire TV di Amazon. Inoltre, l'applicazione, che è attualmente disponibile in dieci paesi, sarà presto disponibile in tutto il mondo.

In un ulteriore servizio in abbonamento chiamato "Apple Arcade", sarà possibile utilizzare più di 100 giochi dell'App Store per una quota mensile a partire dall'autunno. Non ci sarà nessuna pubblicità o tassa aggiuntiva. Inizialmente, non c'erano informazioni sul prezzo dell'abbonamento o sui titoli di gioco disponibili.

Negli Stati Uniti, ci sarà anche una carta di credito Apple, che l'azienda emetterà insieme alla banca Goldman Sachs. Tra le altre cose, l'azienda promette una rigorosa protezione dei dati: "Apple non sa cosa e dove hanno comprato, e quanto hanno pagato".

Oltre alla versione virtuale della carta nei dispositivi Apple, ci sarà anche una carta fisica in titanio, sulla quale solo il nome dell'utente è scritto accanto al chip - nessun numero o firma, in modo che questi dati non possano essere rubati. Tuttavia, questi dati sono accessibili tramite l'app sull'iPhone.

 

Nuovo abbonamento alle notizie

Apple sta anche espandendo la sua offerta di prodotti con un servizio di abbonamento alle notizie che fornisce l'accesso ai contenuti di vari media per una tassa mensile. Con il servizio "Apple News Plus", i contenuti di circa 300 riviste saranno disponibili negli Stati Uniti e in Canada.

Tra i principali quotidiani, il Wall Street Journalche Los Angeles Times e il canadese La Stella nel processo. Era già stato fatto trapelare prima che il New York Times e il Washington Post non hanno voluto aderire al servizio, preferendo fare affidamento sulla vendita dei loro abbonamenti da soli.

L'offerta costa 9,99 dollari al mese - i membri della famiglia possono leggere per questo prezzo. Tutti gli abbonamenti individuali insieme costerebbero 8.000 dollari all'anno, ha spiegato Apple.

Una funzione importante dell'app potrebbe essere quella dei suggerimenti personalizzati per i nuovi numeri della rivista e per i singoli articoli. Il layout degli articoli è appositamente adattato alle dimensioni dello schermo dell'iPhone e dell'iPad.

Apple aveva già comprato l'app "Texture" qualche tempo fa, che aveva accordi con vari editori di riviste negli Stati Uniti. Nessun dettaglio è stato dato inizialmente sulla disponibilità in Germania. In autunno, l'applicazione arriverà in Australia e Gran Bretagna. Se e quando il servizio arriverà in Germania, Austria o Svizzera non è stato detto. (SDA)

(Visitato 32 volte, 1 visita oggi)

Altri articoli sull'argomento