Zalando investe in una start-up svizzera

Il software di analisi delle immagini di Fashwell ha suscitato l'interesse di Zalando.

fashwell

Zalando si affida al know-how informatico svizzero. Come ha rivelato il fondatore e co-CEO Robert Gentz alla Handelszeitung in un'intervista, il rivenditore online ha investito nella startup svizzera Fashwell investito. "L'azienda sta svolgendo un lavoro entusiasmante nel campo del riconoscimento delle immagini degli articoli di moda", spiega Gentz. Con il suo software di analisi delle immagini, la giovane azienda è in grado di riconoscere i capi di abbigliamento e gli accessori che gli utenti hanno scoperto sulle piattaforme dei social media.

I piani di crescita di Gentz per Zalando sono ambiziosi. Nel 2015 il fatturato è stato di circa 3 miliardi di euro, nel 2016 dovrebbe attestarsi intorno ai 3,7 miliardi. Ma l'obiettivo dichiarato è di 20 miliardi. "Vediamo un potenziale in tutti i nostri 15 mercati", afferma Gentz. Un'espansione in nuovi Paesi non è assolutamente necessaria, ha detto. Il rivenditore fattura circa 500 milioni in Svizzera, ma non dà lavoro a nessuno. "Non posso dire se prima o poi sia prevista una sede di Zalando in Svizzera", ha detto Gentz. Attualmente è più sensato gestire tutti i mercati in modo centralizzato da Berlino".

La quantità di ordini fornisce al rivenditore di moda una buona panoramica di quale stile è popolare in quale regione. Questo dimostra che anche in Svizzera esiste un "Röstigraben" della moda. A Basilea i clienti ordinano abiti casual, a Berna abiti sportivi. A Zurigo è popolare lo stile hipster. A Ginevra, invece, i clienti tendono a vestirsi in modo elegante, a Losanna in modo sexy. Anche a Lugano gli abiti eleganti sono i più richiesti.

Il fatto che circa il 50% della merce ordinata venga restituita a Zalando non preoccupa Gentz. "Dopo tutto, vogliamo che i clienti portino a casa la cabina", afferma. "I clienti che restituiscono molta merce sono di solito clienti più redditizi perché utilizzano il concetto in modo più consapevole". Non c'è un livello di allarme per i resi, dice. "Ma il 105% è decisamente troppo.

Altri articoli sull'argomento